martedì 11 marzo 2014

Miltos Manetas al MAXXI per il Drago D'Oro, l'Oscar dei videogames

AESVI PORTA IL DRAGO D'ORO AL MAXXI DI ROMA E RIBADISCE L'IMPORTANZA DELLE GAME ART NEL PANORAMA ARTISTICO DEL XXI SECOLO

Miltos Manetas alla 54.Biennale di Venezia 'Neoludica. Art is a Game 2011-1966' era nella sezione Italians do it Better!! alla Sala dei Laneri in Venezia dove, nell'allestimento volutamente evocativo, nel pannello d'entrata si manifestava la Nuova Cueva de Las Manos con 30 artwork di videogiochi famosi incastonati nell'immagine della nota caverna in Patagonia dipinta da artisti di 14.000 anni fa.
Il rapporto tra quelle mani e quelle degli artisti di oggi (fotografate da Paolo Della Corte e poste sulla sinistra) era proprio quello tra preistoria e innovazione: ciò che oggi è al massimo della tecnologia è solo preistoria per quello che accadrà, come per i nostri migliaia di anni fa sputare i colori da una cannuccia intorno alle proprie mani era un atto tecnologico. 

ingresso a Neoludica, 54.Biennale di Venezia, foto Paolo Della Corte

Stasera alla Premiazione si conosceranno i vincitori e si proietterà il video 'Super Mario Sleeping' che Miltos ha realizzato già a partire dagli anni Novanta, dimostrando una sensibilità molto avanti sulla contaminazione dell'iconografia game nell'immaginario delle arti contemporanee.

postazione opere di Riello-Manetas-Le Liens Invisibles a Neoludica, 2011


Eccoci dunque al premio nel Museo MAXXI di Roma, oggi 11 marzo, dove alle 19.30 prende il via la serata di premiazione del Drago D’Oro 2013, seconda edizione dell’esclusiva iniziativa promossa da AESVI, l’Associazione di categoria dell’industria dei videogiochi, per celebrare in Italia le eccellenze nel mondo videoludico. Sarà il Trio Medusa a condurre la serata, annunciando dall’Auditorium del Museo nazionale delle arti del XXI secolo il vincitore dell’ambita statuetta “Videogioco dell’anno”, per cui sono in lizza 10 videogiochi d’eccezione: Assassin’s Creed IV: Black Flag, Bioshock Infinite, Grand Theft Auto V, Ni No Kuni: La Minaccia Della Strega Cinerea, Pikmin 3, Rayman Legends, Super Mario 3D World, The Last of Us, The Legend of Zelda: A Link Between Worlds, Tomb Raider.
Accanto al miglior titolo assoluto del 2013, il Trio chiamerà sul palco, tra ospiti e intermezzi artistici, i vincitori di tutte le 16 categorie in gara - Miglior Personaggio, Miglior Videogioco Sportivo, Miglior Videogioco di Corse, Miglior Sparatutto, Miglior Videogioco d’Azione, Miglior Platform, Miglior Videogioco di Ruolo, Miglior Videogioco di Strategia, Miglior Videogioco Casual, Migliore Grafica, Miglior Gameplay, Migliore Sceneggiatura, Migliore Colonna Sonora, Miglior Videogioco Indie – e del “Drago d’Oro Italiano”, novità di questa seconda edizione dell’iniziativa, dedicata ai videogiochi prodotti da studi di sviluppo italiani.
Infine, sarà premiato il Videogioco “Scelta del Pubblico”, titolo “eletto” dai videogiocatori italiani che hanno espresso le proprie preferenze votando sul attraverso il sito web dedicato alla manifestazione.
Tra gli ospiti istituzionali Giovanna Melandri – Presidente della Fondazione MAXXI che ospiterà l’iniziativa, Nicola Borrelli – Direttore Generale per il Cinema del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Flavia Barca –  Assessore alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica del Comune di Roma, Giuseppe Massaro – Direttore di Europa Creativa Media Desk Italia, Maria Ines Aronadio – Dirigente dell'Ufficio Beni di Consumo dell'ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane. Ospite d’eccezione, Miltos Manetas, artista multimediale che attraverso le sue opere analizza la relazione tra computer, videogiochi ed esseri umani, particolarmente noto per «Super Mario Sleeping». Interverranno, infine, ospiti italiani e internazionali della game industry.
Il grande pubblico di appassionati avrà l’opportunità di scoprire i vincitori in tempo reale seguendo la premiazione in diretta streaming sul sito del Drago d’Oro. Tutti i dettagli saranno disponibili a breve sul sito della manifestazione: www.premiodragodoro.it



Nessun commento:

Posta un commento