martedì 22 aprile 2014

Videogiochi: ancora qualche giorno di raccolta candidature per diventare #PIONIERE

 ALL4GAMES: FINO AL 30 APRILE PER CANDIDARSI!

Dopo il successo dello scorso anno, torna la campagna di AESVI 
per accrescere la consapevolezza sul lavoro di chi sviluppa videogiochi. 
Al centro di questa iniziativa ci saranno gli utenti.


Milano, aprile 2014 – Gli sviluppatori di videogiochi come “pionieri moderni” che creano nuovi mondi e danno accesso a nuove dimensioni, nuove esperienze e nuovi immaginari. Questo è il leit motiv della campagna promossa e lanciata oggi da AESVI – Associazione Editori Sviluppatori Videogiochi Italiani – con l’obiettivo di accrescere la consapevolezza dell’opinione pubblica sul lavoro all’origine della creazione dei videogiochi. Si tratta di un obiettivo di attualità, soprattutto considerando il dibattito in corso sulla protezione della proprietà intellettuale a seguito dell'entrata in vigore del regolamento AGCOM dello scorso 31 marzo e la crescente attenzione con cui si guarda alla nascita di nuove start up nei settori della creatività e dell’innovazione.

Da sempre sviluppatori e editori di videogiochi si impegnano per offrire al pubblico di tutto il mondo occasioni di intrattenimento uniche ed entusiasmanti. Dopo una prima campagna realizzata con successo lo scorso anno, quest’anno AESVI ha deciso di ripartire dal concetto di #pioniere e di mettere al centro dell’iniziativa gli appassionati di videogiochi ai quali darà la possibilità di entrare in contatto con alcuni sviluppatori italiani, visitando gli studi dove lavorano e assistendo al processo di produzione del videogioco.

Per diventare #pioniere è necessario registrarsi sul sito Internet www.all4games.it e realizzare un contributo video che esprima al meglio la propria visione personale del concetto di “pioniere”. Le candidature saranno raccolte dall’1 al 30 aprile 2014. In seguito AESVI selezionerà i 3 candidati che hanno dato l’interpretazione più originale del concetto di “pioniere” e offrirà loro l’opportunità di essere per un giorno ospiti speciali di 3 tra gli studi di sviluppo italiani emergenti:

·         Bad Seed è una start up con sede a Milano e negli Stati Uniti specializzata in mobile games di qualità. Titolo di punta è Sheep Up! disponibile su App Store e Google Play, che ha totalizzato 850.000 download. Bad Seed è stata selezionata da Mind The Bridge e segnalata come una delle top 100 startup da Develop, oltre ad aver ottenuto numerosi riconoscimenti tra cui GameFounders, WorkingCapital, Wind Business Factor.
·         Digital Tales è uno studio di sviluppo con sede a Roma, Milano e Miami. Recentemente ha pubblicato due titoli mobile di successo, Ducati Challenge e Battleloot Adventure, che hanno scalato le classifiche iOS e Android in tutto il mondo, totalizzando rispettivamente oltre 2 milioni e 1 milione di download. L’ultimo gioco sviluppato da Digital Tales  è Bravura - Quest Rush.
·         Studio Evil è un'azienda che sviluppa videogiochi per PC e MAC con sede a Bologna. Il gioco di maggior successo è Syder Arcade, uno shot 'em up a scorrimento orizzontale ispirato ai videogiochi anni '90 per Amiga e PC, disponibile su Steam, Desura e Mac App Store. Con Syder Arcade HD il gioco è fruibile anche su tablet e smartphone.

Con la campagna #pioniere abbiamo voluto coinvolgere gli utenti per far sperimentare loro in prima persona quanta passione e quanto impegno sono investiti nella realizzazione di un videogioco”, afferma Andrea Persegati, Presidente di AESVI. “Il lavoro dei “pionieri moderni” è molto ambito, ma nello stesso tempo è continuamente a rischio per lo scarso valore che in genere viene riconosciuto alle opere creative. Riteniamo quindi fondamentale far comprendere l’importanza del lavoro che sta all’origine dei videogiochi perché sia assicurata una tutela adeguata alla proprietà intellettuale, che oggi è più che mai essenziale per lo sviluppo e la crescita del settore nel nostro Paese”.

La campagna è sviluppata con il supporto di FleishmanHillard, società di comunicazione integrata, SlowDance, casa di produzione, e Wishbone Farm, digital manufacturers.

AESVI è l’Associazione di categoria dell’industria dei videogiochi che rappresenta i produttori di console, gli editori e gli sviluppatori di videogiochi operanti in Italia. L’Associazione nasce nel 2001 per rappresentare, promuovere e tutelare gli interessi collettivi del settore. A livello internazionale AESVI aderisce dal 2002 all’Associazione di categoria europea ISFE (Interactive Software Federation of Europe) con sede a Bruxelles e dal 2005 è membro del Board of Directors della medesima. Dal 2010 è socio aggregato di Confindustria Cultura Italia, la Federazione Italiana dell’Industria Culturale.

Per maggiori informazioni:
Segreteria Generale AESVI
Ilaria Amodeo | ilaria.amodeo@aesvi.it | 348 5574564


Nessun commento:

Posta un commento