mercoledì 7 maggio 2014

Realtà virtuale al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano. Anche le game art...in gioco!

VGE – VideoGame Evolution a GIUSSANO(MB)
Videogames Portraits
Finissage 11 Maggio 2014 dalle 15 alle 19

GameSearch.it porta a Giussano (MB) la nuova tappa dell’ iniziativa: VGE – VideoGame Evolution con la sezione di Game art curata da Game Art Gallery.
L’evento ad ingresso gratuito è allestito nelle sale mostre della storica Villa Sartirana, in via Carroccio 2, ed è aperto al pubblico tutti i giorni dalle 15.00 alle 19.00.



L'inaugurazione è stata una vera esplosione di pubblico, visitatori di tutte le età, da varie città lombarde, hanno goduto l'evento di mostra e incontro pubblico fino alle 20 di domenica. Tante famiglie e bambini che hanno fatto interventi molto interessanti anche durante la conferenza, facendo capire come il medium videoludico se ben utilizzato sia un grande strumento cognitivo oltreché intrattenimento. Presto i report delle iniziative congiunte con Gamesearch.it e Console Generation.


Per la partnership col Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano, siamo onorati di essere stati coinvolti in un progetto di vasta portata sulla realtà virtuale.



SABATO 10 E 17, DOMENICA 11 E 18 MAGGIO
GAMIFICACTION, INTERAZIONI CON IL FUTURO
LA REALTA’ VIRTUALE
Visori per la realtà virtuale, controller biometrici, mondi 3D: 
due weekend di attività e incontri per sperimentare 
e approfondire le nuove frontiere tra gaming e ricerca.

Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia
Via San Vittore 21, Milano


Il 2014 sarà ricordato probabilmente come l’anno in cui la realtà virtuale è entrata nelle case di tutti. Nei prossimi mesi infatti è prevista l’uscita sul mercato del visore per la realtà virtuale chiamato, dal suo ideatore Palmer Luckey, Oculus Rift™ (la cui azienda è stata recentemente acquistata da Mark Zuckerberg di Facebook). A detta degli esperti, questo dispositivo rivoluzionerà l’industria dell’intrattenimento con più impatto di quanto abbia fatto il cinema.
Alcuni mesi fa il Museo ha acquistato un kit per sviluppatori di Oculus Rift™ e lo ha sperimentato. Nei due weekend 10-11 e 17-18 maggio darà la possibilità anche ai suoi visitatori di provarlo e, con l’aiuto di esperti, racconterà come e perché la realtà virtuale è destinata ad entrare non solo nelle case di tutti, ma anche nei centri di ricerca, nei laboratori, negli atelier degli artisti e nei musei.
GamificAction, interazioni con il futuro è il nome che il Museo ha scelto per i suoi eventi e attività dedicate al mondo del gaming, anche al di fuori dell’ambito strettamente videoludico. La prima tappa di questa proposta è dedicata alle tecnologie e alle prospettive della realtà virtuale.
Attraverso oggetti storici e contemporanei, attività interattive e prove pratiche il pubblico conoscerà le tecnologie impiegate per immergere il nostro corpo in mondi alternativi, le tecniche e le tecnologie impiegate per produrre i contenuti, l’impatto dei mondi immersivi sul nostro cervello e sul nostro modo di percepire la realtà, la storia della realtà virtuale. 10 opere di game art arricchiscono il percorso nel reale con opere di concept art e game art in materiali diversi, per rappresentare tutta l’arte che vive in un media importante come il videogioco, a cura di Game Art Gallery. 
Chiude gli incontri un percorso in cui il pubblico potrà sperimentare in prima persona l’ultima frontiera dei dispositivi di interazione uomo-macchina: un sensore biometrico per mezzo del quale interagire con il mondo fisico grazie alle onde cerebrali.

contact: neoludica (at) gmail (dot) com


Nessun commento:

Posta un commento