venerdì 5 dicembre 2014

Gamification: il videogioco industria di arte, cultura e formazione- appuntamento 11 dicembre a Tradate (VA)

DURANTE LA SERATA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO CON FONDAZIONE PER LEGGERE E DEL LIBRO 'EFFETTO DI MASSA' DI FRANCESCO TONIOLO.
Il 13 Toniolo presenta il titolo di TraRari TIPI all'Archivio Videoludico di Bologna.
Al centro dell’Officina delle Idee i videogames. Il prossimo giovedì 11 dicembre al Faberlab Debora Ferrari, giornalista e critica d’arte, e Luca Traini,, scrittore e curatore d’arte, Ideatori di Neoludica Game Art Gallery.
750x181_GAME
L’incontro si concentrerà sul tema “Gamification: il videogioco industria di arte, formazione e cultura” mettendo al centro  le potenzialità culturali, formative, artistiche e lavorative delle game art e dei videogiochi.
La sera verrà anche inaugurata la mostra di storia videoludica e affiche di game art  che sarà aperta dall’11 al 19 dicembre 2014.
I videogiochi oggi rappresentano un grande mezzo di comunicazione, cultura e aggregazione. Utilizzati da almeno 170 milioni circa di persone al mondo rappresentano la nuova frontiera delle arti del XXI secolo e dell’intrattenimento interattivo. Capirli, utilizzarli al meglio, scoprirne le potenzialità, valorizzarne i contenuti estetici e sociali, è ciò che ci siamo prefissati di fare iniziando le nostre ricerche nel 2008.
Il mercato dei giochi 2012-2016
Il mercato dei giochi 2012-2016
L’industria videoludica oggi è in costante espansione e in Italia si sono aperti vari canali di
formazione per giovani che presto potrebbero lavorare in questi ambiti creativi e tecnologici. Con le mostre, i workshop, le conferenze e gli eventi, intendiamo portare a conoscenza di tutti la rete virtuosa che abbiamo contribuito a creare e promuovere in questi anni.
“Quello che ci proponiamo di fare da 5 anni è anche dare una fisicità ai lavori digitali dei concept artist per valorizzarli e permettere anche al pubblico di non giocatori di godere quest’arte, spiegano Debora Ferrari e Luca Traini, creatori di Neoludica Game Art Gallery. Inoltre stimoliamo la società a comprendere la forza comunicativa e lavorativa dell’industria videoludica dove molti giovani possono trovare sbocchi di studio e professionali”.
Con Gamesearch.it di Emanuele Cabrinida 2 anni Neoludica collabora per proporre con progetti espositivo e didattico-culturali sulla storia del videogioco e il piacere di giocare con titoli storici di retrogaming. Sul portale si trovano anche pagine di game art e pagine dedicate ai genitori per aiutare a comprendere titoli e funzionalità.
Accanto all’attività divulgativa ed espositiva che coinvolge più di 50 giovani artisti italiani, i curatori continuano anche una editoria di nicchia, curata e particolare, sotto il logo di TraRari TIPI per cui Francesco Toniolo, che parteciperà alla serata con anche Emanuele Cabrini, ha recentemente presentato in Milan Games Week il saggio ‘Effetto di Massa’ su Mass Effect, robotica e narrativa fantascientifica e i relativi impatti sociali.
Il tema del rapporto fra l’uomo e la macchina attraversa con frequenza l’intera produzione mediale novecentesca, trovando da sempre nella fantascienza un campo d’applicazione privilegiato, seppur non esclusivo. Il saggio a firma Francesco Toniolo Effetto di Massa. Fantascienza e robot in Mass Effect presenta una indagine tematologica intorno a questo rapporto, attraverso un confronto fra la trilogia videoludica di Mass Effect (BioWare, 2007-2012) ed alcuni classici letterari ed audiovisivi del genere sci-fi. La trilogia analizzata è significativa per la varietà e la complessità delle possibili interazioni fra elementi organici e sintetici che presenta al suo interno, così come nella sua stessa natura di videogioco riflette una specifica dimensione relazionale fra l’uomo/player e la macchina/videogioco. Nelle cinque principali sezioni del saggio la tematica generale è di volta in volta presentata in un suo aspetto specifico, sempre in relazione con opere precedenti. Il saggio è stato edito da TraRari TIPI in ottobre 2014. [la copertina del libro e l'immagine dell'evento al FaberLab sono di Filippo Scaboro per Game Art Gallery]

La mostra è composta da 10 quadri storici su come nasce il videogame e come si sviluppa tramite le generazioni di console, 20 quadri di Affiches di game art realizzati da giovani artisti, alcune opere di Game Photography di Emalord Electricblueskies, 2 postazioni di retrogaming, una serie di taccuini realizzati a mano da 13sedicesimi di Torino con le copertine personalizzate con soggetti gaming, tutto al FaberLab per una settimana fino al 19.12.14.


Artisti in Gallery: Samuele Arcangioli • Luca Baggio • Emanuele Bresciani  • i DELETE • Paolo Della Corte • Matteo De Petri  • Giacomo Giannella • Massimo Giuntoli • Emanuele La Loggia • Giovanni Maisto • Daniela Masera • Riccardo Massironi • Serena  Piccolo • Rosy Nardone  • Gabriella Parisi • Mauro Perini • Luca Roncella • Giuditta Sartori • Filippo Scaboro • Cristian Scampini • Claudia Tuci Tuciax • Federico Vavalà • Mattia Zarini

per registrarvi su eventbrite cliccate QUI

Nessun commento:

Posta un commento