lunedì 22 maggio 2017

#10 Pianos Street a Varese il 28 maggio per Cult City


Suite Spaziale Concreta Coreografica Etica e Colorata per dieci pianoforti
Giardini Estensi, Cult City, 28 maggio 2017 dalle 14.30 alle 22.30
Performance musicale alle 21.30. Ingresso libero.




#10 Pianos Street è una installazione-concerto per dieci vecchi pianoforti elaborati da street artists. Composta da Yae (Sebastiano Cognolato) nel 2013 per il festival pianistico Piano City Milano e allestita in prima assoluta alla Galleria d'Arte Moderna, è stata replicata nel 2014, nel 2015, nel 2016 e nel 2017 in diverse occasioni, tra cui la Milano Design Week, l'inaugurazione della Nuova Darsena, l'inaugurazione di Expo in Città e del Nuovo Museo della Pietà Rondanini, diventando un simbolo di Piano City (Corriere della Sera), del nuovo rinascimento milanese (Reuters), oltre che una delle cinque installazioni da non perdere al Fuorisalone 2017 (Brera Design District).

#10 pianos Street sarà allestito da Cult City al parterre dei Giardini Estensi di Varese domenica 28 maggio, in collaborazione con Musea Game Art Gallery.
L'allestimento sarà aperto al pubblico dalle ore 14.30 alle ore 22.30. E’ prevista una performance alle ore 21.30.

immagini dall'esecuzioe del 9.4 Brera DEsign district per Fuorisalone 2017



dettagli del pianoforte dipinto da Filippo Scaboro


Gli street artist coinvolti nel presente allestimento sono ACME 107, Omar Canzi, Giorgio Mallone aka Fungo, Ivan Tresoldi, Rossana Maggi per Teatro del Buratto, Augusto Perez, Francesco “Piger” Muti, Filippo Scaboro, Ivo Tiepolo, Zoow24, e gli studenti del Liceo Artistico Sacro Cuore di Milano. La performance è affidata all'ensemble pianistico della Scuola di musica Antonia Pozzi costituito dalle pianiste Marta Caracci, Carmen Dattilo, Vittoria Faggiani, Silvia Giliberto, Satomi Hotta, Margherita Paolazzi, Ginevra Portalupi Papa, Lorena Portalupi, e dal pianista Francesco Villa.


La suite presenta alcune caratteristiche peculiari nella concezione e nella scrittura musicale: dieci vecchi pianoforti, recuperati e rimessi a punto sotto l'aspetto meccanico-acustico, sono elaborati esteticamente con colori, scritte e immagini dai writers della città; solo nove sono effettivamente suonati dall'ensemble: il decimo è libero per chi vuole improvvisare durante le esecuzioni. La partitura, pensata per un ensemble di studenti e docenti, comprende parti di diversa difficoltà tecnica per coinvolgere la più ampia fascia possibile di pianisti, e prevede effetti di spazialità, dialoghi tra gli strumenti, suoni concreti, coreografie tra gli esecutori, spazi di improvvisazione. Fuori dalle performances i pianoforti sono a disposizione di tutti. Sui leggii sono aperte le "partiture visuali" delle Secret Songs di Yae inclusa Ascolto il tuo cuore, città, ispirata ad Alberto Savinio. Tutti gli strumenti possono essere acquistati e il ricavato è devoluto a Soleterre Onlus.
Il concerto sarà dedicato all'amico fotografo Roberto Molinari, recentemente scomparso.




Nessun commento:

Posta un commento