LIBRI E PUBBLICAZIONI


Domenica 30 settembre iniziano le intense attività dei lab e delle conferenze per unire il mondo della plusdotazione a quello della game culture, con il simposio aperto a tutti nato da Feed Their Minds e Neoludica Game Art Gallery. Alle ore  14.30 presentazione attività Feed Their Minds con Raffaella Silbernagl e Mario Manduzio cui segue dalle 15.30 la presentazione dei libri: Intermundia Genesis di Giorgio Catania, collana Game Culture Book di Trarari TIPI con Debora Ferrari e Luca Traini, collana di Game Culture per Unicopli diretta da Marco Accordi Rickards direttore del Vigamus di Roma e Street Fighter Arcade History di Daniele Bernalda, 158 pagine di saggio edito da TraRari TIPI per la collana ‘Game Culture Book’ con la copertina opera di game art di Filippo Scaboro.

Nel 2017 il marchio Street Fighter ha compiuto i 30 anni di età.
Con oltre trenta installazioni uscite in formato arcade dal 1987 al 2014, senza contare le decine di adattamenti domestici realizzati negli anni per home computers e console, questa mitica saga di combattimento si guadagna di diritto un posto d'onore nella Storia, rivaleggiando in termini di popolarità con altri grandi ed emblematici nomi dell'industria dei videogames, come Pac-Man, Donkey Kong, Mario, Bomberman, The Legend of Zelda, Final Fantasy, Castlevania e Metroid...
In questa opera, per la collana Game Culture Book, frutto di tre anni di duro ed appassionante lavoro, l’autore ha percorso, studiato e analizzato tutti gli episodi di Street Fighter usciti in formato arcade dalle origini fino alle più recenti installazioni, prestando inoltre una doverosa attenzione alle varie trasposizioni domestiche uscite per ogni singolo titolo nel corso di questi ultimi tre decenni.

Daniele Bernalda (Varese, 1982) si definisce attento videogiocatore, rispettoso collezionista e nostalgico retrogamer. La folgorazione per i videogiochi avviene nel 1988, grazie al Nintendo NES e al gioco Super Mario Bros, oggetti delle meraviglie scoperti in pomeriggi giocosi e spensierati dal suo allora vicino di casa. Vive appieno ed intensamente l'era delle console ad 8 e 16 bit, nonché la grandiosa “Console War” fra Nintendo e Sega della prima metà degli anni '90. Il rivoluzionario cambiamento che scosse il settore dei videogames con l'avvento del 3D e delle potenti console a 32 bit lo delude e lo confonde, allontanandolo per molti anni dalla sua antica passione. Nel 2005 vi è il decisivo ritorno di fiamma, ancora grazie a Nintendo e alle sue console Nintendo 64 e GameCube. In quel periodo inizia con seria dedizione a collezionare materiale hardware e software, con un occhio di riguardo al settore del retrogame. Nel 2014, per diletto e spiccata predilezione, inizia a scrivere di videogiochi, con un'attenzione particolare al genere dei 'VS Fighting' games, accumulando nel tempo una notevole quantità di materiale scritto. Nel 2017 conosce le attività di Neoludica Game Art Gallery, con cui inizia una seria ed entusiasta collaborazione che lo porta infine a concretizzare la presente pubblicazione dedicata alla saga arcade di Street Fighter. Nel 2017 ha pubblicato delle recensioni sul volume BackUP L’ARTE è IN GIOCO vol.I edito da TraRari TIPI.
In mostra ci saranno anche lavori di Daniele Bernalda di game photography per Street Fighter, Alan Zero, Cinzia Coata, Francis Leo Tabios, Filippo Scaboro. L’autore presenta anche la sua collezione dedicata al famoso titolo, una raccolta che dura da decenni fatta di VHS, libri, videogame, film, e tanto ancora.

Per info e contatti: culturalbrokers@gmail.com 

Nessun commento:

Posta un commento

GAME ART ON THE WALL

A cura di Debora Ferrari e Luca Traini A Milan Games Week 2018, pad. 8 Stand F02 Dal 5 al 7 ottobre 2018, RHO Fiera Milano www...