giovedì 20 settembre 2018

LA MENTE è IN GIOCO & SIMPOSIO DELLA NEOLUDICA


A VILLA SILBERNAGL, via Fiume 14, Daverio (VA) 
per il DECENNALE DEL PROGETTO GAME ART GALLERY

mostra, game corner, incontri e lab
Dal 29.9 al 28.10.2018
attività di laboratori e incontri  13/14.10 e visite guidate per le scuole dal 22 al 28 ottobre
INAUGURAZIONE SABATO 29 SETTEMBRE ORE 18.30

presentazione Feed Their Minds domenica 30.9
laboratori e Lab di disegno e programmazione per bambini gifted
30.9 -13 e 14.10

immagine della locandina elaborata dal game artist Filippo Scaboro

IL PROGETTO SPIEGATO AL PUBBLICO
Chi e quanti sono i bambini plusdotati? Secondo l’OMS sono il 5% della popolazione, il che significa che nella scuola italiana potrebbero essere 390.000. Spesso non vengono riconosciuti nemmeno dai propri genitori, perché il loro modo di essere non ha niente a che fare con lo stereotipo del bambino genio, confezionato dal cinema e dai media.  In un tempo in cui le scuole, ma anche i genitori sono chiamati a “fare le differenza” valorizzando le diversità etnico culturali, ma anche di stili di apprendimento, la plusdotazione si presenta come una emergenza silenziosa, con la quale non è più possibile non fare i conti. In questa sfida la tecnologia che, ormai è parte integrante della nostra vita, può essere una risorsa fondamentale per creare una nuova didattica destinata a questi ragazzi ma non solo loro.
I videogiochi oggi rappresentano un grande mezzo di comunicazione, cultura e aggregazione. Utilizzati da milioni di persone al mondo rappresentano la nuova frontiera delle arti del XXI secolo e dell’intrattenimento interattivo. Capirli, utilizzarli al meglio, scoprirne le potenzialità, valorizzarne i contenuti estetici e sociali, è ciò che ci siamo prefissati di fare iniziando le nostre ricerche nel 2008.  Con le mostre, i workshop, le conferenze e gli eventi, intendiamo portare a conoscenza di tutti la rete virtuosa che abbiamo contribuito a creare e promuovere in questi anni. Accompagna l’evento una pubblicazione per il decennale di Game Art Gallery con artisti, team e partner coinvolti nel progetto, un artbook interamente a colori edito da Trarari TIPI edizioni, collana Game Culture Book.

DATE
Dal 29 settembre al 28 ottobre 2018 una grande mostra con le game art, laboratori, presentazioni, conferenze, introdurranno il pubblico in questi argomenti, nella suggestiva e storica Vila Silbernagl di Daverio, superficie di 10.000 mq, dove si ammirano anche opere d’arte moderne e contemporanee.

DOVE
Villa Silbernagl, via Fiume 14, Daverio (VA). Ingresso libero. Partecipazione agli incontri su prenotazione.

PROTAGONISTI
Feed Their Minds, la startup innovativa a vocazione sociale, incubata presso Speed Mi Up di Bocconi, Camera di Commercio e Comune di Milano e Impact Hub Milano, Vincitrice del Bando Siavs di Regione Lombardia, propone soluzioni didattiche ICT per questi ragazzi così dotati ma anche così sensibili.
Tra i partner dell’evento figura anche il Labtalento dell’Università di Pavia, un laboratorio dedicato ai bambini e ragazzi plusdotati, che riconosce la necessità di collaborazione con le scuole, per realizzare il successo formativo e lo sviluppo armonico della personalità di questi bambini. www.feedtheriminds.com

Musea Game Art Gallery si occupa da dieci anni di consapevolezza artistica e videoludica, con speciale focus sulle arti digitali e interattive e le possibilità creative che la tecnologia attuale offre; per questo sono state sviluppate tante attività nelle scuole, in università e accademie, adatte a ogni tipo di studente, dai 6 ai 30 anni, e sono stati creati percorsi anche per genitori e insegnanti. Nel decennale di creazione del progetto si ripercorrono anche le tappe artistiche che hanno portato i videogiochi con la oro arte, come primi al mondo, alla Biennale di Venezia e in altri grandi musei. www.neoludica.blogspot.it

E-Ludo Lab, associazione culturale con speciale propensione alla formazione, alle attività di intrattenimento e alla gamification, opera per aumentare il grado di fruizione e produzione della tecnologia nella cultura e nella comunicazione, diffondere la conoscenza dei media digitali.
Eventi culturali, happening, convegni, seminari e Jam sono state da sempre il principale modo di far incontrare innovazione, tecnologia, talenti e territorio. L’associazione è stata la prima in Italia a portare la Global Game Jam, evento internazionale (https://globalgamejam.org). 

Silbernagl Undergallery nasce ufficialmente nel 2001 e si sviluppa tra la sede storica di Daverio, in provincia di Varese e Milano, mantenendo il suo atteggiamento underground e di ricerca di arte contemporanea attraverso nuovi linguaggi e che abbiano un’alta qualità di realizzazione.
Attualmente segue artisti che sviluppano lavori attraverso un linguaggio contemporaneo che va dal concettuale al pop surrealism come Max Papeschi, Paolo Lorenzo Parisi, Max Ferrigno, Davide Mancosu.
Raffaella, titolare della galleria, ama particolarmente la tecnica di pittura espressa nel lavoro della street art, la sincerità nell’esecuzione, lo sviluppo del lavoro e la fruibilità diretta verso le persone.
Curiosa per natura, da qualche tempo segue con interesse l’attività di Game art Gallery.


TEAM
3BigThings, 4FUNstudio, DUSK, Forge Reply, Foot Prints, Forge Studios, Giumongia, HSGame, Kibou entertainment, Amberaxe Games, Trinity Team, Small Bros, Milestone; corner UBISOFT ITALIA

ARTISTI E AUTORI
SAMUELE ARCANGIOLI, DANIELE BERNALDA, CRISTIANO BONORA, GIORGIO CATANIA, CINZIA COATA, PAOLO DELLA CORTE, DILETTA DE SANTIS, FRANCIS LEO TABIOS, IDA CIRILLO, KRASER, MAX PAPESCHI, MAX FERRIGNO, RICCARDO MASSIRONI, VALERIA FAVOCCIA, MARIA ELENA SILLETTI, ALESSIA SANGALLI, MARCO NATALE, JOSEPH VIGLIOGLIA, CRISTIAN SCAMPINI, CLAUDIA GIRONI, GIACOMO GIANNELLA, LUCA BAGGIO, DANIELA MASERA, GIUDITTA SARTORI, FRANCESCO DELRIO, FEDERICO VAVALA’, IVAN PORRINI, MAURO PERINI, BIANCAMARIA MORI-CARLO GIOVENTU’, SERENA PICCOLO, FILIPPO SCABORO, ALEN ZERO, e i giovani artisti di IMASTERART

Esterno della Villa del simposio di Neoludica

APPUNTAMENTI
Feed Their Minds presenta con Silbernagl Undergallery e Neoludica Game Art Gallery

LA MENTE è IN GIOCO
presentazione Feed Their Minds domenica 30.9
laboratori e lab di disegno e programmazione per ragazzi gifted
30.9 -13/14.10-28.10

SIMPOSIO DELLA NEOLUDICA A VILLA SILBERNAGL
mostra, game corner, incontri e lab
Dal 29.9 al 28.10.2018
attività di laboratori e incontri, visite guidate per le scuole dal 22 al 28 ottobre
Date:
mostra> dal 29.9 al 28.10.18

30.9 Lab e conferenze
§ h 14.30 presentazione attività Feed Their Minds con Raffaella Silbernagl e Mario Manduzio
§ h 15.30 presentazione libri: Street Fighter Arcade History di Daniele Bernalda, Intermundia Genesis di Giorgio Catania, collana Game Culture Book di Trarari TIPI con Debora Ferrari e Luca Traini, collana di Game Culture per Unicopli diretta da Marco Accordi Rickards direttore del Vigamus di Roma.
§ h 16.00 all’aperto attività assistite con i cani per introdurre bambini e ragazzi nel mondo degli animali e conoscere la comunicazione del cane e le sue attività ludiche, con Costanza Silbernagl
§ h 16.30 digital painting lab con Valeria Favoccia, autrice dei fumetti di Assassin’s Creed e game artist
§ h 17.00 presentazione del Team Giumongia (Monique Pasini, Giulia Colombo, Giulio Di Salvo) in salotto e alle 17.30 in sala
§ tutto il pomeriggio cosplayer di Assassin’s Creed Cosplay Italia, incontro e fotografie
§ presentazioni in salotto di Accademie che formano figure professionali per il mondo del videogame, del cinema, della televisione, della pubblicità

13-14.10 Lab e incontri in salotto e in galleria
§ Dalle 15 alle 18 del 13 > Lab di videogame: digitalart, concept art, pixel art, game photography con Perini, Porrini, Scampini, Bonora, Baggio, Coata, Alen Zero, Delrio.
§ dalle 15 alle 18 del 13 lab famiglia>  game art, giochi, pacman family, yoga, con Sartori, Masera, Ferrari, Traini, Emilitri, Martinelli
§ Team IndieGame e sviluppatori. 13> ‘Freakout’ di 4FUNstudio con Mauro Perini game artist (anche Art Director di Ubisoft Italia) e Alice Pisoni (concept artist Ubisoft Milano); 14> FOOTPRINTS con Francesco e Maurizio De Angelis, DUSK con Tommaso Loiacono e FORGE REPLY con l’AD Alessandro Bragalini
§ presentazioni in salotto di Accademie che formano figure professionali per il mondo del videogame, del cinema, della televisione, della pubblicità

28.10 Lab e incontri in salotto e in galleria
§ h 14.00 Lab dedicato alla psicologia con Mindroom
§ h 14.30 Corner di AnotheBrics videogame per lingue straniere
§ h 15.30 Lab di coding con Biancamaria Mori
§ Dalle 16 alle 18 del 28> conferenze: Conscious gaming, Naturopatia, Erboristeria, Alimentazione, con Emanuele Cabrini, Elisa Corinaldi
§ h 17.00 Trinity Team con ‘Slaps and beans’ con Manuel Labbate
§ presentazioni in salotto di Accademie che formano figure professionali per il mondo del videogame, del cinema, della televisione, della pubblicità.

>> La partecipazione ai lab e incontri è gratuita perché Feed Their Minds offre il valore al partecipante che è tenuto però a iscriversi prima sull’evento pubblicato sui social.

Feed Their Minds partecipa a Heroes a Maratea con un talk il 21 settembre; a Didacta a Firenze  dal 18 al 20 ottobre e coi materiali è presente allo stand di Neoludica in Milan Games Week dal 5 al 7 ottobre.


RETE E PATROCINI
Feed Their Minds, Speed MI Up Università Bocconi, Silbernagl Undergallery, E-Ludo Lab, Musea Game Art Gallery, Lab Talento Università di Pavia, Halifax  Italia, Ubisoft Italia, Digital Bros Game Academy, iMasterArt, Comune di Daverio, I Love Videogame ilovevg.it, Fondazione Vigamus e Vigamus Academy


altre info e aggiornamenti su:
 www.feedtheirminds.com     www.neoludica.eu    e social









mercoledì 2 maggio 2018

Nuovi orizzonti professionali in crescita:

Un master in Gamification a iMasterArt di Milano dal 14 maggio al 29 giugno 2018
Una serie di 12 puntate in tre momenti per diventare protagonisti professionali nella gamification



La Gamification è una tecnica atta ad applicare leve e strumenti ludici all’interno di contesti non ludici. Ed è anche la parola più googlata recentemente, dato che in questi ultimi cinque anni ha preso una importanza particolare in vari processi non solo economici e il mercato cerca figure professionali pronte per la progettazione della Gamification ad ampio raggio.
Per questo motivo iMasterArt, specializzata nel creare proposte formative che conducano i partecipanti verso un utilizzo preciso delle competenze acquisite nel mondo del lavoro, propone un master di 90 ore in Gamification, in collaborazione con E-Ludo Lab e Musea_Game Art Gallery ® a partire dal prossimo 14 maggio nella sede di Milano in via Torino.

Il master in Gamification proposto da iMasterArt si rivolge a tutti gli utenti che intendano applicare le tecniche ai propri ambiti lavorativi, dalla cultura allo sport, dall’azienda di prodotti all’imprenditoria sociale, dalla psicologia al turismo, dalla moda ai videogame, fino all’ambito dell’insegnamento e al front office degli uffici pubblici, come Informazioni turistiche, biblioteche, Informagiovani. Durante il master si faranno prove pratiche di progettazione su casi reali. Non è richiesta nessuna competenza informatica.

L’utilizzo delle meccaniche del gioco è uno dei metodi più efficaci per coinvolgere gli utenti nelle più disparate attività con l’obiettivo di fidelizzarli, appassionarli e orientare le loro abitudini e comportamenti.
L’analisi dei dati ricavati dalle scelte fatte dall’utente-giocatore prova dunque che l’utilizzo delle tecniche di Gamification stimola comportamenti attivi e lo incentiva a compiere azioni cariche di significato: in tal modo è più facile ottenere informazioni che permettono di conoscere gli utenti e indagare sui loro gusti al fine di stabilire il percorso e gli strumenti più adatti per indirizzarli verso gli obiettivi da raggiungere. Un’architettura gamificata può proporre livelli da superare, competizioni e collaborazioni con altri utenti, condivisione dei propri successi e conquista di ricompense. L’obiettivo è far comprendere a chi si sta formando per l’industria che una consapevolezza di quello che produce lo rende più appetibile su un mercato più vasto: videogame, cinema, animazione, ma anche beni culturali, mostre personali e mercato del collezionismo, gamification in ambito economico/aziendale/psicologico/educativo/culturale/turistico.

La Gamification ha diversi ambiti di applicazione: ad esempio, può fungere da strumento di coinvolgimento dei dipendenti all’interno di grandi aziende o da sostegno a programmi di marketing e fidelizzazione utente, da struttura di progetti formativi e e-learning e da integrazione di qualsiasi attività finalizzata al miglioramento e alla crescita personale.




iMasterArt Gamification
Durata: 90 ore, divise in 12 puntate, le prime quattro a maggio dal 14 al 18, poi 4 puntate dal 4 all'8 giugno e le finali dal 25 al 29 giugno. Durante il master si sperimenteranno progetti concreti di gamification.
Descrizione: In questo Master intensivo, che non richiede nessuna competenza di base, se non la voglia di sperimentare con le meccaniche tipiche dei videogame, si partirà dai concetti di base della gamification per arrivare alla progettazione di applicazioni che la sfruttino a dovere. Inoltre il corso fornisce le nozioni di base sulla storia dei videogame e la sua evoluzione nel mercato, nella comunicazione, nella cultura popolare e nei musei. Il partecipante al corso avrà a disposizione stimoli, ispirazioni e confronti con l’arte e la storia capaci di dare spunti esclusivi e di possibile successo per progetti dal game design alla concept art, alla ludicizzazione nella risoluzione di problemi aziendali come di team work e d’impresa.


giovedì 12 aprile 2018

LA MENTE è IN GIOCO! GameLab per genitori e ragazzi del terzo millennio

L’ALTO POTENZIALE COGNITIVO E LA PLUSDOTAZIONE
Intelligenza, talento e proposte didattiche
Teatro Santuccio, martedì 17 aprile 2018
Via Sacco 10, 21100 Varese
Orari: Laboratorio La mente in gioco ore 17.30 – 19.30
Convegno L’alto Potenziale Cognitivo e la Plusdotazione ore 20.30-22.30
In collaborazione con Labtalento Università di Pavia, Game Art Gallery, MindRoom, Gulliver



Che cos’è l’Alto Potenziale Cognitivo? Che cosa è la Plusdotazione?
É possibile individuare e far conoscere il talento nelle nostre scuole?
Quali sono gli strumenti didattici e le buone pratiche messe a disposizione dalla legge italiana?
Cosa chiedono i ragazzi plusdotati e perché è importante realizzare i loro sogni? Essere genitori “ad alto potenziale” è una sfida che non si può perdere.
Queste alcune delle domande a cui il convegno sulla Plusdotazione darà delle risposte, con l’esperienza importante di chi vive e sperimenta queste situazioni per migliorare il benessere dei ragazzi.
I bambini ad alto potenziale cognitivo infatti rappresentano il 5 per cento della popolazione, hanno una grande memoria e una grande curiosità, ma a causa di alcune caratteristiche specifiche (sviluppo asincrono) non è infrequente che sperimentino situazioni di profondo disagio scolastico quali noia, ansia, disturbi psicosomatici, incapacità di adattarsi ai normali schemi didattici.
Questo è il motivo per cui è nata Feed Their Minds, la startup innovativa a vocazione sociale, incubata presso Speed Mi Up di Bocconi, che propone soluzioni didattiche ICT per questi ragazzi così dotati ma anche così sensibili.
Tra i promotori dell’evento figura anche il Labtalento dell’Università di Pavia, un laboratorio dedicato ai bambini e ragazzi plusdotati, unico in Italia, perché riconosce la necessità di collaborazione con le scuole, per realizzare il successo formativo e lo sviluppo armonico della personalità di questi bambini.
Tra i relatori figurano la Prof. ssa Maria Assunta Zanetti, che dal 2010 ha fondato ed anima con la sua passione il Labtalento di Pavia, la Dott.ssa Raffaella Silbernagl, fondatrice di Feed Their Minds e genitore di un ragazzo plusdotato, Marco Tamburlini, vicepresidente di Aget - Italia, associazione di genitori di ragazzi Plusdotati, moderatore sarà il prof Mario Manduzio  cofondatore di Feed Their Minds.
Tra gli ospiti, alcuni ragazzi plusdotati, il dott. Luigi Macchi, il prof. Rolando Bellini.


L’evento inizierà alle ore 17,30 con tre di laboratori per bambini e ragazzi dal titolo “La mente in gioco”. Mentezero e Mirco Ferrari proporranno animazioni con Scratch, selfie in tre D e il progetto Arale mentre Game Art Gallery di Debora Ferrari e Luca Traini, accompagnerà i genitori alla scoperta delle opportunità culturali della game art e del conscious gaming.
A seguire dalle 20.30 alle 22.30 si svolgerà il convegno gratuito destinato ai ragazzi, ai genitori e agli insegnanti.
Una giornata per divertirsi ma anche fare il punto sullo stato dell’arte, dedicata a tutti quei bambini e ragazzi che non vogliono sentirsi definire geni.
Per informazioni e prenotazione 


mercoledì 31 gennaio 2018

Nuovi workshop per reference culturali nel progettare videogame

Ripartono i workshop con iMasterArt a Torino, Milano, Genova, insieme a Debora Ferrari e Luca Traini, 
fondatori di Neoludica (R) Game Art Gallery 





L'Arte è in Gioco.
Ispirazioni, connessioni e stile per le game art e i videogame.

               Contatto Skype con:
Emanuele Cabrini, fondatore di Gamesearch.it
Ambra Bonaiuto e Salvo Mica, fondatori di E-Ludo Lab e di Ranaway
Biancamaria Mori e Carlo Gioventù, fondatori di Mentezero

Un portfolio da Biennale di Venezia!
Il partecipante al workshop avrà a disposizione in una giornata stimoli, ispirazioni e confronti con l’arte e la storia capaci di dare spunti esclusivi e di possibile successo per progetti dal game design alla concept art.
L’obiettivo è far comprendere a chi si sta formando per l’industria che una consapevolezza di quello che produce lo rende più appetibile su un mercato più vasto: videogame, cinema, animazione, ma anche beni culturali, giornalismo, gamification, mostre personali e mercato del collezionismo. Vengono illustrati anche i canoni di valutazione utilizzati dalle giurie per i grandi bandi e concorsi internazionali, dato che Game Art Gallery ha preso parte alle giurie di IndieCade, IGF, Swisse Game, per citarne alcuni.


Il workshop si articola in 8 ore: 6 di lezione, 1 interlocutoria via skype su come certe soluzioni si applichino al mondo delle aziende e della cultura, 1 di confronto diretto. 6 ore saranno dedicate alle connessioni fra arte, storia e videogame, con focus particolare sugli ultimi cento anni di arte contemporanea e cinema, reference perfette spesso poco sfruttate nel processo creativo, e focus su una saga densa di storia come Assassin’s Creed, di cui i docenti sono ‘ambasciatori culturali’. Nell’ora finale il confronto con gli studenti verterà sulla visione dei loro portfolio alla luce di una nuova consapevolezza con relativa scelta dei materiali di produzione da esporre; individuazione dei migliori soggetti per mostra e pubblicazione da un punto di vista non solo videoludico ma generale. Spesso nel portfolio giacciono artwork non utilizzati per il gameplay, ma che suscitano interesse nel mondo delle arti e possono portare lavoro. Verranno date indicazioni sulla stesura del CV narrativo utile alla propria promozione con committenti e per il web.

QUI info e modulo di adesione


Saranno disponibili in sede le ultime pubblicazioni realizzate da TraRari TIPI
per la collana GAME CULTURE BOOK





giovedì 26 ottobre 2017

ASSASSIN’S CREED® ORIGINS, la mostra con oltre 70 opere a Lucca Comics & Games, by Ubisoft

Il nuovo gioco di Ubisoft e i misteri dell’antico Egitto diventano ispirazione per 12 tra i migliori game artist italiani che firmano l’esposizione AC GameArt, in collaborazione con Neoludica Game Art Gallery, le cui opere vengono esposte durante il prestigioso festival Lucca Comics & Games. Altre 40 opere di game artist italiani, 23 di Ubisoft Montreal, video e ologrammi completano la grande esposizione.
A cura di Debora Ferrari e Luca Traini.
Baluardo San Regolo, Lucca, 1-5 novembre 2017 
Ore 10-18, ingresso libero.

1 novembre live performance di GHALI ORE 20,00



 Le premesse culturali al progetto. “L’interpretazione del grande egittologo tedesco Jan Assmann è stata un fondamentale spunto di ispirazione per la mostra perché -spiega Luca Traini, storico e curatore- il periodo storico della nuova avventura di Assassin’s Creed Origins è un grande gioco di specchi ricco di sfumature, in perfetta sintonia con lo spirito di un videogioco che ormai è un classico”.
L’ambientazione in Egitto alla metà del I sec. a.C., alla fine di una dinastia di re-faraoni greci (i Tolomei, al potere dal 305 a.C., di cui Cleopatra è in pratica l’ultima esponente) e all’inizio della dominazione romana (l’arrivo ad Alessandria di Giulio Cesare, che proprio da Cleopatra avrà un figlio), in un contesto di tumultuose trasformazioni in tutto il bacino del Mediterraneo, è qualcosa che negli ultimi duemila anni ha ispirato tutte le arti.
“Oggi, in un altro momento storico di grandi cambiamenti, sia i concept/game artist dei team di Ubisoft che gli artisti italiani coinvolti nel progetto espositivo -continua Debora Ferrari, critico d’arte e curatrice, hanno messo in gioco la loro contemporaneità per rappresentare e rappresentarsi nell’incontro di tre mondi (quello egizio con quello greco e poi romano) con un quarto, il nostro ormai globalizzato, dando nuova linfa vitale a una grande storia che ha ancora molto da raccontarci”.
Le opere dei game artist italiani  e dei concept artist di Ubisoft vivono in mostra come reperti dal mondo egizio che però vibrano dentro un’arte e una tecnologia contemporanea. In una mostra stargate di antico/moderno dove tradizione e innovazione resteranno in simbiosi.



Lo sviluppo del progetto di mostra e la social exhibition.
Dodici giovani concept e game artist, un videogioco diventato leggenda e una storia mitologica che diviene musa ispiratrice: si chiama ‘AC GameArt’, la prima exhibition in chiave social partita sulla pagina Facebook del videogioco Assassin’s Creed per approdare al Baluardo San Regolo di Lucca con un progetto Ubisoft e Neoludica Game Art Gallery.
Dal digital painting alla pittura classica, dal digital sculpting alla photomanipulation, fino ad arrivare ai video e ologrammi: le forme di espressione dell’era contemporanea diventano strumenti per intraprendere un viaggio interattivo tra i personaggi, i segreti, il fascino e la storia dell’Egitto tolemaico, celebrando il mito di Assassin’s Creed.
Dodici creazioni per  dodici autori che hanno reinterpretato Assassin’s Creed Origins: Samuele Arcangioli, Claudia Gironi, Biancamaria Mori e Carlo Gioventù, Federico Vavalà, Francesco Delrio, Filippo Scaboro, Luca Baggio, Giacomo Giannella, Mauro Perini, Valeria Favoccia, Christian Scampini e Ivan Porrini.
A caratterizzare la social exhibition è la commistione di tecniche espressive differenti, valorizzate attraverso l’utilizzo di materiali e medium contemporanei: affreschi digitali, tele, disegni, video interattivi, ologrammi.

copertina del nuovo libro


CONTEST ‘LA PORTA DEL TEMPO’

Ubisoft, in collaborazione con Neoludica Game Art Gallery, ha inoltre deciso di promuovere il contest “La Porta Del Tempo”. L’obiettivo è stato selezionare circa 40 autori, tra una rosa di oltre 100 che, attraverso le loro opere inedite realizzate in digitale e non, hanno raccontato il mondo di Assassin’s Creed Origins e i suoi personaggi. Fanno parte della mostra autori provenienti da iMasterArt, da Scuola Comics di Padova, da MenteZero, da Concept Art Italia. Tra i partner consolidati spiccano E-Ludo Lab, MFLabs  e Mentezero.
Le opere hanno la freschezza dei giovanissimi artisti e anche a sapienza dei loro docenti; tutte sono liberamente ispirate alle atmosfere di Origins ®. Un dato interessante è che tutti i game artist sono anche videogiocatori.

LE OPERE DI UBISOFT MONTREAL

L’opera d’arte Assassin’s Creed ® è allo stesso tempo contenuto ed espositore. Dentro il videogioco troviamo l’arte dei concept artist e l’arte delle epoche storiche che vi sono citate; abbiamo la possibilità di esplorare questi mondi senza obbligo di direzione temporale univoca. Il videogioco, l’opera totale, diventa espositore di tutte le citazioni, le favole, le analogie, l’arte, i nomi, gli ambienti, dipinti con pastello o olio di Photoshop a mano libera in una Wacom o schizzati a penna su un foglio, prima di diventare azione. Giocare e vedere le opere in una mostra, estrapolate dalle migliaia di immagini create e riportate nella materia di una tela o di un ologramma, è a tutti gli effetti muoversi sempre dentro la Wunderkammer di Assassin’s Creed. Esponendo il gioco, esponiamo una sintesi, elaborata, delle arti dagli albori della civiltà ai nostri giorni. Attraverso le singole firme dei grandi autori, riconosciamo uno stile personale ma che diventa corale nell’esecuzione del videogioco. Scenari, architetture, personaggi, tutto vive e rivive nell’arte storicamente ispirata dei cinque artisti Raphael Lacoste, Gilles Beloeil, Martin Deschambault, Vincent Gaigneux, Jeff Simpson, la cui cifra stilistica ormai riconosciamo e amiamo.
In un'altra sede dentro le mura di Lucca espone proprio Raphael Lacoste, art director di Assassin's Creed, con una sua mostra personale. Un percorso attraverso le sale del Palazzo dell'Illustrazione permette di conoscere l'artista non solo per i suoi lavori realizzati per la celebre saga di Ubisoft, ma anche attraverso gli schizzi fatti a mano durante i suoi viaggi, oppure attraverso le sue grandi opere di concept design.

la piramide in costruzione sulle mura di Lucca


Una caratteristica di questa edizione è anche la presenza della piramide Glass.Emotion Hall di Torsellini Vetro. Una vera piramide di cristallo posta sulle mura di fronte all’ingresso dell’esposizione per ospitare spettacoli e performance. Una piramide interamente progettata e costruita dall’azienda varesina, in scala con la piramide di cristallo del Louvre, e presentata alla Varese Design Week 2017. 


Per seguire tutti gli eventi è disponibile, in aggiornamento, la app creata da MFLabs nel 2012 Art (R )Evolution, per il museo temporaneo di AC al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano, sia per iOs che per Android sugli store.

cerca questo logo negli store!

Di seguito il programma completo di tutte le attività che si svolgeranno all’interno della piramide:
-           Mercoledì, 1 Novembre:

•             10:30 – 12:00 – COSPLAYER: Duelli all’Arma Bianca (Intrattenimento con il Pubblico)

•             11:00 – 12:00 – ART PERFORMANCE: Federico Vavalà

•             15:00 – 16:30 – COSPLAYER: Caccia agli Antichi (Intrattenimento con il Pubblico)

•             16:00 – 17:30 – ART PERFORMANCE: Christian Steve Scampini

•             20:00 – 21:30 – LIVE NELLA PIRAMIDE: Ghali + DJ Set


-            Giovedì, 2 Novembre:

•             10:30 – 12:00 – COSPLAYER: Duelli all’Arma Bianca (Intrattenimento con il Pubblico)

•             10:30 – 12:00 – ART PERFORMANCE: Claudia Gironi e Federico Vavalà

•             15:00 – 16:30 – COSPLAYER: Caccia agli Antichi (Intrattenimento con il Pubblico)

•             16:00 – 17:30 – ART PERFORMANCE: Francesco Delrio e Christian Steve Scampini

•             18:00 – 18:45 – LIVE NELLA PIRAMIDE: AC Soundtrack Live Orchestra

•             19:00 – 19:45 – LIVE NELLA PIRAMIDE: AC Soundtrack Live Orchestra

-           Venerdì, 3 Novembre:

•             10:00 – 12:00 – ART PERFORMANCE: Claudia Gironi, Federico Vavalà e Samuele Arcangioli

•             10:30 – 12:00 – COSPLAYER: Duelli all’Arma Bianca (Intrattenimento con il Pubblico)

•             15:00 – 16:00 – WORKSHOP RAPHAEL LACOSTE – Art Director Assassin’s Creed

•              16:00 – 18:00 – ART PERFORMANCE: Samuele Arcangioli e Christian Steve Scampini

•             17:00 – 18:00 – COSPLAYER: Gara Cosplay “Best Assassin’s Creed Cosplay”

 •            18:00 – 18:45 – LIVE NELLA PIRAMIDE: AC Soundtrack Live Orchestra

•             19:00 – 19:45 – LIVE NELLA PIRAMIDE: AC Soundtrack Live Orchestra

-           Sabato, 4 Novembre:

•             11:00 – 12:00 – ART PERFORMANCE: Federico Vavalà

•             11:30 – 12:30 – COSPLAYER: Parata degli Assassini da Baluardo S.Regolo a Piazza San Michele

•             15:00 – 16:30 – COSPLAYER: TRIVIA in collaborazione con Access the Animus

•             18:00 – 18:45 – LIVE NELLA PIRAMIDE: AC Soundtrack Live Orchestra

•             19:00 – 19:45 – LIVE NELLA PIRAMIDE: AC Soundtrack Live Orchestra

-           Domenica, 5 Novembre:

•             11:30 – 12:30 – COSPLAYER: Parata degli Assassini da Baluardo S.Regolo a Piazza San Michele

•             15:00 – 16:30 – COSPLAYER: Caccia agli Antichi (Intrattenimento con il Pubblico)

Luca Eyes Occhi fotografato a Venezia da Paolo Della Corte, 2015

LA MENTE è IN GIOCO & SIMPOSIO DELLA NEOLUDICA

A VILLA SILBERNAGL, via Fiume 14, Daverio (VA)  per il DECENNALE DEL PROGETTO GAME ART GALLERY mostra, game corner, incontri e lab...