mercoledì 31 gennaio 2018

Nuovi workshop per reference culturali nel progettare videogame

Ripartono i workshop con iMasterArt a Torino, Milano, Genova, insieme a Debora Ferrari e Luca Traini, 
fondatori di Neoludica (R) Game Art Gallery 





L'Arte è in Gioco.
Ispirazioni, connessioni e stile per le game art e i videogame.

               Contatto Skype con:
Emanuele Cabrini, fondatore di Gamesearch.it
Ambra Bonaiuto e Salvo Mica, fondatori di E-Ludo Lab e di Ranaway
Biancamaria Mori e Carlo Gioventù, fondatori di Mentezero

Un portfolio da Biennale di Venezia!
Il partecipante al workshop avrà a disposizione in una giornata stimoli, ispirazioni e confronti con l’arte e la storia capaci di dare spunti esclusivi e di possibile successo per progetti dal game design alla concept art.
L’obiettivo è far comprendere a chi si sta formando per l’industria che una consapevolezza di quello che produce lo rende più appetibile su un mercato più vasto: videogame, cinema, animazione, ma anche beni culturali, giornalismo, gamification, mostre personali e mercato del collezionismo. Vengono illustrati anche i canoni di valutazione utilizzati dalle giurie per i grandi bandi e concorsi internazionali, dato che Game Art Gallery ha preso parte alle giurie di IndieCade, IGF, Swisse Game, per citarne alcuni.


Il workshop si articola in 8 ore: 6 di lezione, 1 interlocutoria via skype su come certe soluzioni si applichino al mondo delle aziende e della cultura, 1 di confronto diretto. 6 ore saranno dedicate alle connessioni fra arte, storia e videogame, con focus particolare sugli ultimi cento anni di arte contemporanea e cinema, reference perfette spesso poco sfruttate nel processo creativo, e focus su una saga densa di storia come Assassin’s Creed, di cui i docenti sono ‘ambasciatori culturali’. Nell’ora finale il confronto con gli studenti verterà sulla visione dei loro portfolio alla luce di una nuova consapevolezza con relativa scelta dei materiali di produzione da esporre; individuazione dei migliori soggetti per mostra e pubblicazione da un punto di vista non solo videoludico ma generale. Spesso nel portfolio giacciono artwork non utilizzati per il gameplay, ma che suscitano interesse nel mondo delle arti e possono portare lavoro. Verranno date indicazioni sulla stesura del CV narrativo utile alla propria promozione con committenti e per il web.

QUI info e modulo di adesione


Saranno disponibili in sede le ultime pubblicazioni realizzate da TraRari TIPI
per la collana GAME CULTURE BOOK





Nessun commento:

Posta un commento

GAME ART ON THE WALL

A cura di Debora Ferrari e Luca Traini A Milan Games Week 2018, pad. 8 Stand F02 Dal 5 al 7 ottobre 2018, RHO Fiera Milano www...