lunedì 29 settembre 2014

Per Assassin's Creed a Villa Bottini, Lucca, quadri sculture e video davvero speciali. 100 opere vi aspettano a Lucca Comics&Games

Accanto al Contest nazionale lanciato per fan di tutte le età e aspiranti illustratori, nel grande evento di Lucca in Villa Bottini è previsto il coinvolgimento di tutto il gruppo di artisti di Game Art Gallery, con ospiti di MenteZero e altri autori contemporanei dall'Accademia di Belle Arti di Venezia e non solo, per la realizzazione di opere di game art (dalla concept alla game, dal video al machinima) in omaggio ad Assassin’s Creed per l’uscita dell’episodio ambientato durante la Rivoluzione Francese, Unity.


In mostra una cinquantina di grandi opere realizzate da circa cinquanta autori tra i game artist italiani più affermati e bravi sia nella concept art che nella computer graphic, ma anche artisti contemporanei che dipingono e scolpiscono con metodi tradizionalmente materici.
Parte delle opere prevede elaborazione libera dell’artista; parte delle opere secondo l’interpretazione di un concept in chiave ‘Avanguardie e correnti del Novecento’.

ESEMPIO AVANGUARDIE, CORRENTI E MOVIMENTI: Liberty, Fauvisme, Futurismo, Cubismo, Surrealismo, Dada, Metafisica, Suprematismo, De Stjil, Astrattismo, Espressionismo, Informale, Orfismo, Spazialismo, Esistenzialismo, Pop, Optical, Fluxus, Iperrealismo, Transavanguardia, Neomanierismo, Forma 1, Gruppo 63, Arte Povera, Arte concettuale, Minimalismo, Land Art, Body Art, Street Art, Graffitismo.


In questo modo il pubblico godrà di una grande mostra di arte contemporanea che cita la storia del '900 con l’interpretazione degli artwork di Assassin’s Creed e restando fedele al tema diventerà molto particolare e interessante per il pubblico di appassionati e di richiamo anche per l’esterno. 
Ci sarà anche la ricollocazione della Macchina dei Ritratti di Samuele Arcangioli, presentata in prima al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano, per fruizione del pubblico nel padiglione, ma espansa in forma lineare.



Con queste proposte Villa Bottini diverrà un vero centro di Game Art a tema Assassin’s Creed rivelando il grande fermento italiano e la notevole preparazione degli artisti in questo campo che si può dire essere quasi una 'corrente' consapevole e nuova.

I 20 vincitori del contest in questo modo esporranno accanto ad artisti già formati e potranno inserirsi nel panorama di spicco delle game art.

Presto comunicheremo i nomi di tutti i game artist e concept artist che partecipano.

Il contest è stato prorogato fino al 5 ottobre!



giovedì 4 settembre 2014

ITALIAN GAME DEVELOPERS SUMMIT (IGDS): DAL 24 AL 26 OTTOBRE TORNA L’APPUNTAMENTO DELL’ANNO DEDICATO AGLI SVILUPPATORI DI VIDEOGIOCHI NELL’AMBITO DI MILAN GAMES WEEK!

AESVI, l’Associazione di categoria dell’industria dei videogiochi, annuncia con piacere il ritorno dell'Italian Game Developers Summit (IGDS)evento dedicato agli sviluppatori di videogiochi italiani nell’ambito diMilan Games Week, in programma dal 24 al 26 ottobre 2014 presso FieraMilanoCity. Novità principale dell’edizione 2014 l’estensione da due a tre giornate, con iniziative previste anche per la domenica. Leit motiv di quest’anno il tema “Building the Games Industry in Italy”: partendo da una fotografia dello stato della produzione di videogiochi nel nostro Paese, si indagheranno le prospettive per lo sviluppo futuro del settore con ospiti italiani e internazionali.


Le tre giornate di evento si articoleranno in conferenze, workshop, pitch&match e showcase.
CONFERENZE, WORKSHOP, PITCH&MATCH
• CONFERENZE: Verrà presentato il 2° Censimento dei Game Developer Italiani realizzato da AESVI in collaborazione con il Centro ASK dell’Università Bocconi. I risultati saranno commentati con il contributo live di alcuni tra gli sviluppatori italiani emergenti;
• WORKSHOP: Saranno organizzati dei workshop dedicati agli sviluppatori con la collaborazione di alcune tra le più importanti multinazionali del settore e dei workshop dedicati agli studenti sulle professioni videoludiche con la partecipazione di professionisti riconosciuti negli ambiti della programmazione, della grafica, dell’animazione e della produzione;
• PITCH&MATCH: Gli sviluppatori potranno partecipare a pitch & match con alcuni investitori italiani e internazionali che parteciperanno all’evento. Le richieste di appuntamento potranno essere inviate all’indirizzo info@aesvi.it dopo la pubblicazione del programma completo dell’evento;
• MEDIA: Oltre alla tradizionale partnership con IndieVault, sostenitore dell’IGDS fin dalla sua prima edizione, quest’anno si aggiunge un’importante collaborazione internazionale con la rivista Develop;
• PROGRAMMA E REGISTRAZIONE: ll programma completo dell’evento sarà disponibile da fine settembre. La registrazione alle conferenze e ai workshop sarà possibile attraverso EventBrite dopo la pubblicazione del programma. La partecipazione a IGDS è gratuita e ai partecipanti sarà dato un biglietto ingresso omaggio per Milan Games Week.
SHOWCASE
• MILAN GAMES WEEK INDIE: Oltre alle conferenze, anche quest’anno ci sarà la possibilità per gli sviluppatori di presentare i propri giochi al pubblico di Milan Games Week. Nel 2013 sono stati oltre 60.000 gli appassionati che hanno visitato la fiera e oltre 500 i giornalisti e blogger accreditati;
• POSTAZIONI GRATUITE: AESVI metterà a disposizione 10 postazioni gratuite per ospitare i 10 game developer i cui progetti saranno ritenuti i più interessanti e meritevoli da una giuria composta da AESVI e IndieVault. Per partecipare alla selezione è necessario inviare la propria candidatura entro mercoledì 3 settembre 2014. I nomi degli sviluppatori selezionati saranno resi noti mercoledì 10 settembre sul sito Internet di IndieVault. Il regolamento è disponibile qui.
• POSTAZIONI A PAGAMENTO: Per gli sviluppatori che non saranno selezionati o che non sono interessati a partecipare alla selezione, ci sarà la possibilità di prenotare una propria postazione al costo di euro 300 + IVA per i soci AESVI e di euro 500 + IVA per i non soci AESVI. La prenotazione sarà possibile entro e non oltre il 19 settembre 2014. Per maggiori informazioni scrivere a info@aesvi.it.
Non perdetevi tutti gli aggiornamenti di IGDS. Seguiteci sulla nostra pagina FB!
about igds
IGDS (Italian Game Developers Summit) è un evento dedicato agli sviluppatori di videogiochi, agli studenti e ai docenti che si occupano di sviluppo di videogiochi in Italia. È un luogo di incontro, di ispirazione, di scambio di esperienze e di formazione di competenze.
IGDS è organizzato da AESVI, l'Associazione di categoria dell'industria dei videogiochi, come evento parallelo rispetto a Milan Games Week, il consumer show dedicato ai videogiochi.
Per maggiori informazioni visita il sito www.igds.it o scrivi a igds@aesvi.it


sabato 23 agosto 2014

Ubisoft Italia crea spazio per giovani talenti

Con Game Art Gallery un progetto espositivo di arte contemporanea per valorizzare giovani artisti e autori delle game art.
Dove? Nel luogo più suggestivo che si possa pensare: Villa Bottini (per l'occasione 'Villa degli Assassini') a Lucca Comics&Games dal 30.10 al 2.11.14

Saranno 20 gli artisti selezionati per esporre al prestigioso evento.
Regolamento e liberatoria da scaricare qui 



A Lucca si terrà la mostra con 50 artisti di game art dal titolo 
GIOCARE CON LE FORME, ASSASSINI E AVANGUARDIE DEL 900
decollezione di arte videoludica

contemporaneamente il contest ASSASSINI E PAESAGGI DALL'ORIENTE A PARIGI permetterà di individuare nuovi autori emergenti e di valorizzarli nel grande evento.

Palais du Louxemboug by Ludovic Ribardière (artwork)

Ubisoft celebrerà l’uscita del nuovo episodio di Assassin’s Creed UNITY con una serie di eventi per promuovere la Game Culture internazionale nella Villa degli Assassini a Lucca che ospiterà tutte le attività previste durante i giorni di Lucca Comics&Games.
E’ fissato per il 25 settembre 2014 il termine del concorso “ASSASSINI E PAESAGGI DALL’ORIENTE A PARIGI” e la relativa consegna delle opere inedite che raccontano attraverso il fumetto e altre forme artistiche visuali, i personaggi ed i paesaggi del mondo di Assassin’s Creed, ma con una caratteristica: i personaggi devono essere ambientati in precisi paesaggi dall’oriente a Parigi passando per l’Italia, dal Medioevo ai nostri giorni (dato che la vicenda si estende a ritroso fino al 1191), in interni o esterni. Gli autori dovranno far pervenire, per la selezione, immagini in jpg a 300 dpi entro il 25 settembre 2014 a info@acartrevolution.com.

Promosso da Ubisoft e organizzato da Game Art Gallery, in collaborazione con Lucca Comics&Games,  il contest propone di dar voce ai numerosi giovani artisti, ma anche fan di tutte le età, che amano il videogioco e amano disegnarlo, con la finalità di trovare 20 ‘artisti’ che con le loro opere esporranno a Villa Bottini dal 30.10 al 2.11 insieme ad importanti artisti contemporanei.

Studenti, creativi, fumettisti, artisti di deviant art, animatori, vignettisti, illustratori, grafici, disegnatori e tutti coloro che si sentono ispirati possono rispondere all'appello del bando - tramite la pagina ufficiale di Ubisoft, la Fan Page di Art (R)evolution su Facebook (http://www.facebook.com/pages/Art-Revolution/310340172391745) e la mail info@acartrevolution.com. Gli interessati potranno utilizzare: pennarelli, matite colorate, acquerelli o tavoletta grafica, computer e bombolette. Tutti strumenti per illustrare con disegni e dialoghi racchiusi in nuvolette, situazioni di vita quotidiana e ambientazioni singolari, su qualsiasi supporto purché di formato 50x70.

I migliori lavori, scelti da una commissione di esperti, andranno a comporre una bellissima mostra. La commissione premierà le opere che si saranno contraddistinte per originalità e attinenza alla tematica del concorso. Tra i riconoscimenti, oltre all’onore di esporre a Lucca, una bag Ubisoft con gadgets dedicati da ritirare sul posto.

Tenendo d'occhio l’evento ufficiale all’interno della Fan Page di Facebook Art (R)evolution, seguendo il profilo Twitter e digitando in tutti i canali social le parole ASSASSINI E PAESAGGI DALL’ORIENTE A PARIGI, sarà possibile ricevere aggiornamenti e notizie sui premi del concorso e su tante altre novità.

Gli autori che avranno l’onore di esporre alla Villa degli Assassini in Lucca, saranno avvisati il 5 ottobre; a tutti i prescelti verrà rilasciato un certificato di partecipazione in pdf.

Informazioni su Assassin’s Creed:

Lanciato nel 2007, Assassin’s Creed® ha venduto più di 77 milioni di unità in tutto il mondo e oggi rappresenta una delle serie più popolari e vendute. Acclamata per la profondità e la ricchezza della sua trama, la serie di Assassin’s Creed è andata oltre i videogiochi, conquistando altre forme d’intrattenimento come fumetti, giochi per Facebook, romanzi, corti cinematografici e molto altro ancora.

©2014 Ubisoft Entertainment. Tutti i diritti riservati. Assassin’s Creed, Ubisoft  e il logo Ubisoft sono marchi registrati di Ubisoft Entertainment negli Stati Uniti e/o negli altri paesi.

Samuele Arcangioli, Volto di Assassino cm 200x200, da La Macchina dei ritratti


SCHEDA TECNICA
TITOLO: Contest artistico ASSASSINI E PAESAGGI DALL’ORIENTE A PARIGI
A CURA DI: Ubisoft e Game Art Gallery
IN COLLABORAZIONE CON: Lucca Comics&Games
SCADENZA: 25 settembre 2014

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA:
Game Art Gallery

INFORMAZIONI:

Mail: info@acartrevolution.com  
Web: acartrevolution.com (sezione contest online da agosto 2014)

Social (in collaborazione con E-Ludo)
FB: Art (R)evolution https://www.facebook.com/pages/Art-Revolution/310340172391745  
Google+: https://plus.google.com/b/112958541467993944458/112958541467993944458/posts
Twitter: https://twitter.com/acartrevolution   - hashtag ufficiale dell’evento su Twitter è #ArtRevolution
YouTube: http://www.youtube.com/user/ACArtRevolution
Pinterest: http://pinterest.com/acartrevolution/
Tumblr: http://www.tumblr.com/blog/acartrevolution

UFFICIO STAMPA:
Mail: alberto.ziello@ubisoft.com


martedì 8 luglio 2014

PLAYER AS ARTIST per WONDERWALLS a Fabbrica Del Vapore Milano

PLAYER as ARTIST
nuove espressività artistiche e creative delle game art e dei videogiochi

a cura di Debora Ferrari e Luca Traini
con la partecipazione di Emanuele Cabrini di Gamsearch.it

Milano - Fabbrica del Vapore – Dal 9 al 20 luglio 2014

WONDERWALLS
International Art Exhibition
Alla Fabbrica del Vapore una grande mostra d’arte contemporanea a cura di Caterina Seri


ARTISTI
Samuele Arcangioli l Luca Baggio  l Paolo Della Corte l Matteo De Petri l Enrica Fastuca l Giacomo Giannella l  Massimo Giuntoli l Emanuele La Loggia l Giovanni Maisto l Daniela Masera l Riccardo Massironi l Rosy Nardone l Gabriella Parisi l Mauro Perini l Michele Pianezza l Serena Piccolo l Ivan Porrini l  Luca Roncella l Giuditta Sartori l Filippo Scaboro l Cristian Scampini l Claudia Tuci l Federico Vavalà l WE ARE MUESLI l Mattia Zarini


SENSO DEL PROGETTO
Nel trentennale della creazione di Tetris di Alexej Pajitnov, Game Art Gallery crea una parete di opere di game artist e concept artist -tele di cm 30x30- ispirandosi a Tetris per materializzare il digitale, per offrire nuove visioni dell’arte contenute nel videogame, per riproporre il tema L’ARTE è IN GIOCO divenuto lo slogan di tutta l’attività critica, per far comprendere la nuova era dell’ARTEINMENT.
 “Considerare l’arte del gioco come architettura suggerisce che l’arte del gioco è creata da varie classi di artisti. L’artista dei videogiochi come pittore di opere digitali è solo una forma di espressione. Almeno altrettanto importanti sono le analogie con altre forme d’arte , come la scultura (modelli), l’architettura (spazi), e il cinema (cinematica del gioco), per citarne alcune.
Con riferimento alla game art in generale e all’analogia con l’architettura in particolare, consideriamo due modi di produzione e i produttori corrispondenti. Ci sono quelli che creano lo spazio (gli architetti) e quelli che lavorano nello spazio (giocatori).
La creatività dei giocatori è spesso avvincente quanto il design del gioco. La creatività dei giocatori definisce il gioco digitale come una base per l’espressione personale e artistica. La creatività dei giocatori, incluse le forme di performance e di pubblico che ha prodotto, merita più attenzione da parte degli studi sui videogiochi. Anche la creatività dei giocatori è arte”. Henry Lowood, docente alla Stanford University che ha selezionato i 10 videogame per la Biblioteca del Congresso di Washington, ha scritto questo testo per Game Art Gallery.
Con le mostre, i workshop, le conferenze e gli eventi, intendiamo portare a conoscenza di tutti la rete virtuosa che abbiamo contribuito a creare e promuovere in questi anni tra game culture e arte contemporanea. “Quello che ci proponiamo di fare da sei anni -spiegano Ferrari e Traini- è dare una fisicità ai lavori digitali dei concept artist per valorizzarli e permettere anche al pubblico di non giocatori di godere quest’arte. Inoltre stimoliamo la società a comprendere la forza comunicativa e lavorativa dell’industria videoludica dove molti giovani possono trovare sbocchi di studio e professionali. Molte categorie artistiche interrotte nei secoli possono riprendere vita oggi in queste arti tecnologiche e molto vitali”.

L’ARTE è IN GIOCO!!


Wonderwalls. Letteralmente “muri di meraviglie”, ma anche di speranza. Il titolo,tratto da una delle canzoni più famose degli Oasis, dedicata al chitarrista George Harrison, riassume lo spirito di questa grande mostra d’arte contemporanea allestita nella “Cattedrale” della Fabbrica del Vapore, che dal 9 al 20 luglio ospiterà le opere di oltre cento artisti emergenti provenienti da tutto il mondo.
Un evento che offrirà loro un’importante occasione di visibilità. Grazie alla stretta collaborazione tra Euroglobo Productions, Caterina Seri, curatrice della mostra, Consolati ed Associazioni operanti in ambito internazionale presenti in Italia, ma anche ad iniziative di singoli artisti  e di realtà private non istituzionali, il visitatore potrà conoscere attraverso l’occhio dell’arte emergente anche le sensibilità, le problematiche, le tradizioni delle varie nazioni presenti.  
La curatela ha selezionato le opere e i loro codici espressivi  ponendosi dal punto di vista dello spettatore, con l’obiettivo  di avvicinare sempre più i giovani all'arte. Sul filo di questa impostazione  saranno esposti lavori di artisti già con uno storico importante alle spalle, come Fabio Giampietro con l'installazione interattiva "Aletide"  e autori italiani provenienti da Berlino, riuniti nel progetto Ende Neu curato da Paola Verde, dove l’arte sconfina nei nuovi linguaggi digitali e in realtà anti utopiche e apocalittiche. Una tendenza individuabile anche nei lavori di una piccola collettiva di artisti italiani emergenti di arte "urbana" ("Urban Prototypes") , alcuni dei quali legati tra l'altro al tema del riciclo.
Il percorso prosegue  con spazi dedicati ai fumetti (con la giovane casa Edizioni BD), opere di "game art" (Neoludica Game Art Gallery porta 20 artisti nel progetto dal titolo ‘Player as Artist’) e di giovani artisti emergenti italiani molto apprezzati dai giovani: i "micromondi, con gli alternativi punti di vista" di Johnny Pixel;  il progetto "Metaborg", curato da due artisti dell'hinterland milanese che realizzano sculture di robot ed animali con multimateriale metallico di riciclo. E un’area, espositiva e di laboratorio, per gli studenti di Brera e di Naba, riuniti in collettiva.
Ad accogliere i visitatori al centro della grande “Cattedrale”, un pensiero allo sport nazionale per eccellenza non solo in Italia, il calcio, e alla competizione mondiale festeggiata da (R)Estate in Fabbrica. Il progetto di questa particolare "squadra" nasce da un' idea di Manuel Felisi , artista e molto altro, anche lui "in campo" e di Giancarlo Pedrazzini di Fabbrica EOS (Milano). Quest'ultimo, in veste di "allenatore" grazie alla preziosa collaborazione di alcune note gallerie  ha fatto scendere  in campo 11 artisti  di fama internazionale, pittori, scultori, fotografi, per la prima volta insieme: Fabio Giampietro (doppio ruolo) Monica Marioni, Tommaso Ottieri, Manuel Felisi, Giovanni Sesia , Enzo Fiore, Robert Gligorov, Robert Pan, Massimo Giannoni, Giuseppe Mastromatteo .  

La "squadra" che gioca alla Fabbrica del Vapore, però, ha un significato che va ben oltre il gioco del calcio. Agire in "squadra" rende il singolo più forte, nella difesa di obbiettivi e valori universalmente riconosciuti. Questa  "nazionale italiana artisti" resta qui schierata in campo nonostante l’esclusione dalla competizione mondiale della formazione italiana, a dimostrazione che l'arte e la cultura in generale sono un valore stabile, superiore, che prescinde da tutto ciò che accade intorno.

Il 12 luglio alle ore 18 Neoludica e Gamesearch tengono un incontro col pubblico e una conferenza dibattito sulle potenzialità culturali artistiche ed educative del videogioco.

Wonderwalls - International Art Exhibition
DoveMilano, via G. Procaccini 4
Quando:dal 9 luglio al 20 luglio
Orario​​lun. – ven.  ore 16-23; sab. dom. ore 11 - 24
Ingresso: gratuito
Programma completo: www.restateinfabbrica.it


 partner






sabato 5 luglio 2014

EPIC GAME JAM, NEUCHATEL 4-6 LUGLIO 2014

 NIFF, Swiss Games 2013.7
di Caroline Hirt

Introducendo il epica Game Jam!
45 ore per creare un gioco da zero e testare il livello di epicness.  
Inoltre la possibilità di condividere le vostre esperienze e hanno i vostri progetti presentati alla Imaging Il simposio Futuro, durante il Festival Internazionale del Film Fantastico di Neuchâtel. 


Quando: 4-06 LUGLIO (marmellata) e 8 luglio (presentazione)
Dove: Neuchâtel (! numero limitato di posti) e qualsiasi altro luogo di vostra scelta (illimitato e gratuito)

Restate sintonizzati su  http://epicgamejam.com/
Seguici su  https://twitter.com/ epicgamejam
Come noi su  https://www.facebook.com/ epicgamejam

domenica 29 giugno 2014

ARTIST AS PLAYER: 20 ARTISTI e 20 poster di Game Art con altre opere e sculture in mostra a Milano


New Game Designer 2014
Exhibit&Contest
Stand interattivi, giochi dal vivo e workshop
Il 1° luglio la Statale di Milano apre le porte alla community dei videogames

ARTIST AS PLAYER  > MANIFESTAZIONE
Game art e videogame nel nuovo panorama contemporaneo
A cura di Debora Ferrari e Luca Traini con la partecipazione di Emanuele Cabrini di Gamesearch.it e Console Generation

Dalle 14.30 alle 19 - Cortile d’onore di Via Festa del Perdono 7
Università degli Studi di Milano
Ingresso libero


Giochi, contest, mostre, speed dating con le aziende, tavola rotonda, esibizioni e performance di cosplayer: tutto questo e molto altro nel programma di New Game Designer 2014, l’evento dedicato ai videogames che si svolgerà il 1°luglio in Statale, promosso dall’Ateneo e da AESVI in collaborazione con alcune delle realtà più autorevoli nel panorama videoludico internazionale.
Al centro della giornata, l’esposizione/concorso dei prototipi di videogiochi realizzati dagli studenti dei corsi “Online Game Design” della Statale e “Videogame Design and Programming” del Politecnico di Milano.

Rivolto al pubblico degli appassionati, ai giovani che sognano di realizzare il videogioco del futuro, alle aziende a caccia di nuovi programmatori per i loro prodotti, New Game Designer, alla sua quarta edizione, si presenta quest'anno in versione “extralarge”, a conferma del ruolo di primo piano assunto dalla Statale
di Milano anche nell’area videoludica.
In pochissimi anni il laboratorio dell’Ateneo impegnato nella ricerca e nella formazione in questo settore – PONG, Playlab fOr inNovation in Games - diretto da Laura Anna Ripamonti e Dario Maggiorini del Dipartimento di Informatica, e i prototipi di videogiochi realizzati dagli studenti dei corsi “Online Game Design” della Statale e “Videogame Design and Programming” del Politecnico di Milano hanno attirato l'attenzione di nomi importanti dell'industria videoludica e delle associazioni del settore.

l'atrio della statale dove vengono allestite le mostre di concept e game art

Un interesse che si è già tradotto in due importanti novità: la partnership con AESVI per la partecipazione della Statale alla prossima edizione di Milan Games Week (in programma tra 24 e 26 ottobre 2014) e l'accreditamento da parte di Ubisoft Milan (Ubisoft è terzo produttore mondiale del settore) del nuovo piano di studio con focus sui videogame che l’anno prossimo sarà attivato in Statale nell’ambito del corso di laurea magistrale in Informatica.
Ubisoft ha scelto la competenza scientifica e didattica della Statale non a caso, visto che si sono formati nel laboratorio PONG dell’Ateneo due dei giovani programmer che hanno lavorato a Watch Dogs, l'ultima creazione della multinazionale francese, lanciata sul mercato a fine maggio e naturalmente tra le attrazioni dell’evento del 1° luglio.

Il Cortile d'Onore dove espongono oltre 30 partecipanti, tra enti, associazioni e aziende di settore

Martedì 1°luglio, tra le 14.30 e le 19, il Cortile d’onore di Via Festa del Perdono 7 farà da sfondo a una kermesse che prevede: postazioni di gioco (con Watch Dogs, Assassin’s Creed, SBK 14, Lone Wolf, In Space We Brawl, MotoGP e molti altri); giocatori professionisti di League of Legends; esibizioni e performance di cosplayer; giochi dal vivo (KaleidosGames); mostre d’arte (Neoludica Game Art Gallery, Event Horizon School of Digital Art Torino); aree di orientamento studenti pre immatricolazione e post laurea con focus sul settore videoludico; speed dating for job tra aziende e studenti di Informatica; tavola rotonda su “Videogame,didattica e interdisciplinarietà”.

Noi di Game Art Gallery con 20 game artist italiani proponiamo una MANIFESTAZIONE: ARTIST AS PLAYER perché in questa vetrina l’artista è un giocatore che non solo prende spunto dai videogame, sia che ne faccia soggetto d’arte sia che lavori nell’industria videoludica, ma soprattutto perché mette in gioco una serie di nuove coordinate creative.

“Distinguere la Game Art dalla game art ci aiuta a pensare ai diversi modi in cui gli artisti creano i videogiochi e i videogiochi creano gli artisti. La fase successiva consiste nel rivisitare la possibilità di parlare di giochi e arte in analogia con altri mezzi di comunicazione artistici. Possiamo farlo in un modo che comprenda sia la Game Art e la game art? È una tentazione naturale immaginare l’arte del gioco come un mezzo grafico; per analogia, l’artista dei videogiochi “disegna” o “anima” per un certo tipo di tela o schermo. Lui o lei è il pittore, illustratore o operatore cinematografico del gioco come forma d’arte digitale. Questa descrizione colloca chiaramente il lavoro dell’artista all’interno di una bottega del gioco digitale. È più difficile includere l’attività dei giocatori e di altri che producono Game Art dopo che il gioco è stato realizzato. Perciò, propongo di integrare la nozione di arte del gioco come mezzo grafico concependola in termini architettonici. Considerare questa forma d’arte come un tipo di architettura o di struttura estende il numero dei partecipanti e dei formati, e favorisce anche il discorso sul rapporto tra lo sviluppo del gioco e l’attività del gioco, nell’ambito narrativo, tra autori e attori”. [Henry Lowood, Stanford University, per Game Art Gallery]

Nell’atrio prima dell’Aula Magna alla statale si trova la mostra di 20 poster di game art, limited edition, dal tema L’ARTE è IN GIOCO!, creati appositamente per l’evento dagli artisti di Game Art Gallery, opere che spaziano dalla Pixel Art alla Concept Art alla Game Art vera e propria, in un caleidoscopio di forme ed estetiche.
Sul palco dove si tiene la tavola rotonda opere in 3D di Filippo Scaboro e la Nuova Cueva de Las Manos di 6 metri creata per l’ingresso al padiglione Neoludica alla Biennale di Venezia 2011. Un altro omaggio a Oddworld, di cui ricorre il ventennale quest’anno con 14 opere del videogame empatico creato da Lorne Lanning e Sherry McKenna, ospiti anche loro sia nel 2009 ad Aosta che nel 2011 a Venezia.
Nel cortile d’onore dell’Università uno stand insieme a Gamesearch.it e Console Generation racconta con schermo e quadri l’attività intensa sviluppata in questi anni con educational sulla storia video ludica, l’arte e la tecnologia, portati in mostre e conferenze itineranti in numerosissimi comuni e biblioteche lombarde. Un’attività che permette di riflettere sull’importanza dello strumento in cultura, comunicazione, formazione e arte.

ARTISTI
Samuele Arcangioli l Luca Baggio  l Paolo Della Corte l Matteo De Petri  l Giacomo Giannella l  Massimo Giuntoli | Emanuele La Loggia l Giovanni Maisto l Daniela Masera l Riccardo Massironi l Rosy Nardone | Gabriella Parisi l Mauro Perini l Serena Piccolo l Ivan Porrini l  Luca Roncella l Giuditta Sartori l Filippo Scaboro l Cristian Scampini l Claudia Tuci l Federico Vavalà l WE ARE MUESLI l Mattia Zarini 
SPECIAL GUEST: Oddworld


Emilio Cozzi, vicedirettore di ZERO seguirà l’evento in live streaming sul canale youtube di Eurogamer https://www.youtube.com/user/Eurogamer e sul Portale Video UniMi http://portalevideo.unimi.it


New Game Designer 2014 è promosso da PONG - Playlab fOr inNovation in Games, il laboratorio di ricerca sui videogames dell'Università Statale di Milano e da AESVI (Associazione Editori Sviluppatori Videogiochi Italiani), in collaborazione con Politecnico di Milano, Milan Games Week, Ubisoft Milan, KaleidosGames, Game ART Gallery, La Tana dei Goblin Milano, Event Horizon school of digital art, UESM, Digital Tales. Media partner: Zero, Eurogamer.it.


 Sarà possibile seguire l'evento anche in diretta Twitter sia dall'account della Statale che da @Neoludica_Art @trararitipi @LucaTraini

sabato 21 giugno 2014

GAME HAPPENS!

Game Happens!

 

Friday, June 27, 2014 from 10:00 to 18:00
Villa Bombrini – Genova Cornigliano (IT)

 


Game Happens! is a workshop and a networking event focusing on the economic growth of the video game industry in Italy, especially in Genova and in the Liguria region.

The main focus is to describe national and international success stories, so they can inspire the creative industry operating in the Liguria region. It's a chance of meeting and networking for professionals with experiences and values to share and for students interested in the video game industry, without forgetting the diversity and variety of ideas and points of view. We want to tell the human side of independent game development, to show you the required skills to be part of the industry and to highlight the potentials of this profession.

Our keynote speakers are Rami Ismail (Vlambeer) and Zuraida Buter (Global Game Jam), so grab a ticket while you still can! Also you will meet Nicolò Tedeschi (Santa Ragione) and Paolo Tajé (Bloody Monkey), Elisa Di Lorenzo (Untold Games), Mauro Fanelli (Mixed Bag), Federico Fasce (Urustar) and Thalita Malagò (AESVI).


Game Happens!  
 

Game Happens! è un workshop dedicato all’aggregazione, al networking e allo sviluppo delle  realtà locali che operano nel settore creativo del game development.  

L’obiettivo è di raccontare alcuni casi di successo a livello nazionale e internazionale affinché  siano di ispirazione per l’industria creativa che opera sul territorio locale. Si tratta di un’occasione di incontro e relazione per professionisti che hanno esperienze e valori da condividere, e per studenti e studentesse che nutrono interesse verso il settore videoludico.  

"Abbiamo deciso di organizzare Game Happens! -spiega Federico Fasce di Urustar- perché crediamo che l’industria indipendente italiana abbia bisogno di occasioni di incontro e di scambio. Inoltre vorremmo conoscere le piccole realtà che popolano la scena locale e dare loro l’occasione per imparare dall’esperienza di professionisti affermati. Dall’altro lato vogliamo mostrare alle istituzioni che fare giochi è un lavoro serio che coinvolge competenze di alto livello e può costituire un asset interessante per lo sviluppo economico locale. Siamo particolarmente felici di poter ospitare Rami Ismail e Zuraida Buter perché pensiamo che il modello di sviluppo dell’industria olandese sia un esempio eccellente che può essere replicato con successo anche qui in Italia".

Sempre con particolare attenzione alla diversità e varietà di sguardi che vengono coinvolti, per raccontare il volto umano dello sviluppo indipendente, per illustrare le competenze utili nel  settore e per delineare le potenzialità della professione.  

  

L'evento avviene il Venerdì 27 giugno, a Villa Bombrini - Genova Cornigliano:

  • Overworld : laboratorio di sviluppo del gioco (h. 10-13) [registrazione obbligatoria - pass di serie: 30 €; passaggio degli studenti: gratuito] 
  • Underworld : indie games vetrina e mini-colloqui (h. 14-18) [ingresso libero] 
In serata, si terrà la proiezione di Indie Game: The Movie a partire dalle 18:30 presso il Club Amici del Cinema (via Carlo Rolando, 15). Se vuoi unirti a noi per una birra in ritardo, saremo appendere fuori al Dallorso pub (via San Bernardo, 28R). Maggiori informazioni presso   

 GameHappens.com
Villa Durazzo Bombrini
Via LA Muratori, 5
16152 - Genova
Italia