lunedì 17 giugno 2013

Sette artisti Game Art Gallery con E-Ludo e GameSearch a PONG il 21.6.13


Game Art Gallery, con gli artisti dediti alla ricerca e all'elaborazione di tematiche videoludiche e retroludiche, sarà presente all'evento venerdì 21 giugno 2013 -ore 9.30>13.30- al CTU dell'Università di Milano, Sesto San Giovanni. Nello spazio degli studi televisivi dove si svolgeranno le 'finali' che premieranno gli elaborati dei giovani game designer di Politecnico e Statale, opere d'arte interattive e quadri di game art offriranno ulteriori riflessioni sulla game culture italiana.
Game art Gallery con E-Ludo.it presenta il Museo 3D di Assassin's Creed, un modello per i beni culturali italiani; espongono le loro opere dedicate a PONG gli artisti: Delete, Marco Mendeni, Gabriella Parisi, Grazia Ribaudo, Andrea Roccioletti, Luca Roncella, Filippo Scaboro. Emanuele Cabrini di GameSearch.it propone in 10 quadri la storia della nascita del videogioco.
FLUO-PONG, by Delete, cm 30x40, digital painting on canvas, 2012


Milano Centro Televisivo Universitario giugno 2012, scorsa edizione


New Game Designer 2013
Giovani Game Designer si confrontano con
gli operatori del settore videoludico

Negli studi televisivi del CTU dell’Università degli Studi di Milano, a Sesto San Giovanni, anche quest’anno si terrà  un momento di confronto tra le realtà maggiormente rilevanti nel settore videoludico e gli studenti dei corsi gemellati “Online Game Design” dell’Università di Milano e “Videogame Design and Programming” del Politecnico di Milano.


Venerdì 21 giugno 2013, dalle ore 9:30 alle ore 13:30
Studi televisivi dell'Università degli Studi di Milano (c/o CTU)
Piazza Indro Montanelli 14, Sesto San Giovanni (MI)
Diretta streaming (a partire dalle 10:45): http://portalevideo.unimi.it/

L'evento è aperto a tutti

Con il patrocinio di



I   corsi,  entrambi  arrivati    alla  terza   edizione,   sono   insegnamenti      complementari       per  le  lauree   magistrali    in Informatica,   Informatica   per   la   Comunicazione   e   Ingegneria   Informatica,   sono   stati   creati   per   contribuire   alla formazione      specialistica    attraverso    un  approccio     didattico   teorico-pratico,     volto   a  ripercorrere    il  processo
industriale di sviluppo di un video game (dal concept fino alle fasi di prototipazione e lancio). Inoltre, per facilitare l’eventuale   inserimento   in   un   contesto   lavorativo   tipicamente   internazionale,   entrambi   i   corsi  sono   erogati   in lingua inglese.

Così   come   avvenuto  per   le   precedenti   edizioni,   a   conclusione   del   corso,   i   progetti   e   i   prototipi   sviluppati   dagli studenti   saranno   presentati,   presso   gli  studi   televisivi   del   CTU   e   in   diretta   streaming,   a   stampa   e   operatori   ed esperti del settore, che, in veste di "giuria" esprimeranno un giudizio sui lavori, allo scopo di offrire agli studenti un
momento informale di confronto con il mercato e la critica.

Ad oggi, hanno già confermato la loro presenza:

•  AESVI           • E-Ludo Interactive                      •  Musea Game Art Gallery
•  Assoaqua      • Eurogamer                                 •  Ubisoft
•  Associazione culturale Mentezero                     • La tana dei Goblin (Milano)                •  Università di Padova
•  Corriere della Sera, edizione online                • Politecnico di Milano (disegno industriale) • Zero    DPStudios                         • Mixel


In occasione dell'evento, saranno  allestite delle esposizioni di game art a cura di Neoludica Game Art Gallery (tra i giurati anche Debora Ferrari e Luca Traini; parteciperà anche Stefano Gallarini) e Associazione Mentezero. Inoltre La Tana dei Goblin di Milano proporrà uno spazio dimostrativo sul tema dei giochi da tavolo educativi.

da sinistra i proff: Dario Maggiorini, Laura Ripamonti, Pier Luca Lanzi



Link Utili

Registrazione dell’iniziativa dello scorso anno

        http://portalevideo.unimi.it/media?mid=170

Anteprime dei trailer di alcuni dei progetti degli studenti del corso tenuto dall’Università di Milano

      http://www.youtube.com/playlist?list=PLS1nDhnwNy1zTuGZGDoP9Nw6W-zVnbkWv

Sito e pagine Facebook di riferimento al corso tenuto presso l’Università di Milano:

        http://onlinegamedesign.ariel.ctu.unimi.it/
        http://www.facebook.com/PONG.lab
        http://www.facebook.com/groups/511289875579140/

Sito e pagina Facebook di riferimento al corso tenuto presso il Politecnico di Milano:

        http://games.ws.dei.polimi.it/
        https://www.facebook.com/pages/Videogame-Design-and-Programming-at-Politecnico-di-
          Milano/371084742920256

il Polo di mediazione e CTU dell'Università di Milano, Sesto San Giovanni

Contatti

AESVI4Developers

Segreteria Generale AESVI

Telefono: 02 54117708
Mail: info@aesvi.it
Website: www.aesvi.it

Università di Milano

Dario Maggiorini                      Laura Anna Ripamonti

dario.maggiorini@unimi.it        laura.ripamonti@unimi.it

PONG - Playlab fOr inNovation in Games – http://pong.di.unimi.it/
Dipartimento di Informatica
via Comelico 39 -20135 Milano – Italia

Politecnico di Milano

Pier Luca Lanzi

pierluca.lanzi@polimi.it

Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria
Via Ponzio 34/5 - 20133 Milano - Italia

---------------------------------------------

Hanno già parlato di PONG

-    Radio 24 - Il riposo del guerriero 19/05/2013, In un intervento di Emilio Cozzi, vicedirettore di Zero
-    Wired.it 15/02/2013 "Videogiochi all'università, più indipendenti degli Indie" 
-    La Stampa.it 9/06/2012 "New Game Designer 2012"
-    Zero 12/06/2012 "New Game Designer"
-    Il Corriere della Sera 24/09/2011 “Per i videogiochi ci vuole una laurea”
-    Repubblica 30/06/2011 “Laureati in gioco: inventa un videogame e troverai un lavoro”
-    RAI3 – TG Lombardia 20/06/2011
-    Il Sole 24 ore online 20/06/2011 “Videogame alla statale (di Milano)”
-   Il Giorno 20/06/2011 “Lauree in lingua inglese e francese: La statale a caccia di giovani stranieri”
-   Guida Formazione.com 20/06/2011 “Videogiochi: aziende e università si incontrano a Milano”
-    E-Campus 18/06/2011 “Unimi per giovani game designer”
-    Corriere della sera.it – Vita Digitale 17 giugno 2011 “Videogiochi, classifiche e corsi di design (video)”
-    La  Stampa.it   17/06/2011  “Prove   tecniche   di   dialogo   tra   i   giovani   game   designer   e   il   settore   video   ludico italiano”

-    Pianeta Universitario.com 15/06/2011 “Game designer alla Statale di Milano”

----------------------------------------------

Alcuni giochi presentati negli anni precedenti:

         




Responsabilità scientifica

Dario Maggiorini, Laura Anna Ripamonti

Finalità

Il   laboratorio    di  ricerca    PONG     dell’Università     degli   Studi   di  Milano    aspira    a  divenire    un   punto    di riferimento   culturale   di   qualità   per   la   ricerca   focalizzata   sull’intrattenimento   videoludico,   nelle   sue diverse declinazioni.

Aree di Ricerca

Le attività del laboratorio vertono sulla ricerca – sia di base che applicata – inerente la progettazione e lo   sviluppo    di  videogiochi.     Tali   artefatti   possono     essere    finalizzati   sia  all’intrattenimento che   alle applicazioni   di   carattere   sociale   o   industriale   (come   ad   esempio   il   serious   gaming   per   applicazioni mediche o l’apprendimento a distanza). Data la multidisciplinarietà intrinseca dello specifico ambito di ricerca, l’approccio metodologico fondante cerca di includere differenti prospettive (ad esempio unendo l’analisi   teorica   a   quella   qualitativa   e   quantitativa,   all’action   research e alle metodologie   di   ricerca proprie dell’HCI) in modo da garantire una chiara percezione delle inter-relazioni tra aspetti tecnici e player     experience, prestando anche  la  dovuta attenzione    ai   differenti   aspetti culturali, sociali  psicologici che sono di vitale importanza per il più ampio contesto applicativo dei videogiochi.

Più in particolare, le attività del laboratorio si focalizzeranno sulla   progettazione e lo sviluppo di soluzioni innovative, su differenti tipi di   periferica, nell’ambito di: metodologie di design, modellidi interazione  e  infrastrutture distribuite per  videogiochi, sia  sigle che multiplayer  ed   erogati sia in modalità stand-alone che online.

Sito web

http://pong.di.unimi.it/




Nessun commento:

Posta un commento