venerdì 7 giugno 2013

NEOLUDICA_GAME ART GALLERY con E-Ludo a Etna Comics

NEOLUDICA_Game Art Gallery A ETNA COMICS con E-LUDO  
artwork, videogames, libri, gioielli&fashion 
Etna Comics 7>9 giugno 2013

Dal 7 al 9 giugno 2013 Etna Comics, nello spazio di E-Ludo Interactive/E-Ludo Lab, ospita tra le realtà culturali, in uno stand di 90 mq con vetrine, alcune importanti opere che erano presenti alla Biennale di Venezia, artwork di ‘Archetipi e Paesaggi’, che aprivano il padiglione creato da E-Ludo con Game Art Gallery, insieme ad abiti e creazioni fashion di Gabriella Parisi e i gioielli SOS-tenibili di Rosy Nardone. Chi ancora non l’avesse può precipitarsi a comprare il catalogo di Neoludica edito da Skira, ormai in esaurimento.

Un'opera da Gears of War esposta alla Biennale di Venezia
e un capo GameFashion di Gabriella Parisi

Il valore di NEOLUDICA Game : Art : Gallery è quello di aver sdoganato, insieme  ad AESVI e a enti accademici,  l’arte dei videogames alla 54.Biennale di Venezia e di aver dato un respiro nazionale e internazionale alla Game Culture italiana a partire dal 2009 in ambienti sia artistici che scientifici, accademici e letterari, in fiere e convegni.
NEOLUDICA è una modalità di pensiero, di visione, di dialogo, di capacità di connettere epoche ed estetiche. E’ capire ed esprimere che il videogioco e l’arte che lo produce non è un’isola ma un arcipelago; è affondare la ricerca nelle premesse, nella storia, nella contemporaneità, per non lasciare nulla al caso; è collegare ambiti differenti tra ricerca-innovazione-filosofia-scienza-estetica-creatività per una consapevolezza di questo medium senza pregiudizi. Sono disponibili anche copie del libro edito da Skira ‘NEOLUDICA ART IS A GAME 2011-1966’ che è stato anche il catalogo della Biennale.
Nel Game Art Camp, curato da Game Art Gallery insieme a E-Ludo, con Ambra Bonaiuto, Salvo Mica, Salvatore Fallica che si sono occupati anche di tutta la parte social e di comunicazione per i progetti portati avanti in questi anni, si incontrano opere ispirate ai videogames, opere che contengono una radice di game, opere di game e concept art, game photography, contest e tributi, con vari artisti. “Esporre le game art oggi è come rendere consapevoli i fruitori e i consumatori del medium  videoludico di una grande rivoluzione artistica in atto, sia dal punto di vista degli autori che  del   pubblico - spiega Debora Ferrari, curatrice. Il XXI secolo avrà come carattere l'ARTEINMENT  e siamo tutti protagonisti attivi di un veloce cambiamento di immersività delle arti”.  

Atelier Neoludico creato da E-Ludo con quadri, abiti
e i monili SOS-Tenibili di Rosy Nardone

GIOIELLI SOS-TENIBILI all’Etna Comics presenta alcune creazioni dedicate al mondo dei fumetti e dell’arte videoludica, sempre in stile sostenibile!
Tubi, filati, stoffe, bottoni dimenticati, mouse rotti, fili di acciaio, fili del tagliaerba, componenti di un hard disk… recuperare l’anima degli oggetti dimenticati, rotti, incompiuti e trasformarli, ridargli vita, in nuove creazioni che evocano personaggi e ambienti del variopinto scenario dei <comics e dei videogame.

Connessa, gioiello SOS-tenibile di Rosy Nardone

Ecco, dunque, che si può trovare:

“ZELDA”, una collana realizzata in fili di acciaio e pezzi di tubo da irrigazione, ispirata alla famosa principessa della saga fantasy;
“REGINA AMIDALA”, una collana che reinterpreta la bellezza della celebre regina, evocando anche l’atmosfera generale di Star Wars. È realizzata con uno scarto di un tubo di plastica da irrigazione, le due parti di un mouse rotto e rondelle
“EVA KANT”, dura, decisa ma anche morbida come la nota protagonista di Diabolik: è realizzata con un pezzo di catena da lucchetto e tubo in gomma;
“SPIDER WOMAN”, è una collana-ragnatela che cattura pietre, gemme, bottoni, ricordi…. Tutto ciò che di bello non si vuole perdere. È realizzata con tubo di gomma, filo di acciaio, bottoni, perline, ecc…
“GALASSIA” è un bracciale che sembra quasi si illumini e che porta con se “detriti” preziosi e colorati come bottoni e perline. È realizzato con il filo del tagliaerba ed è dedicato ai numerosi scenari “galattici” di fumetti e videogiochi;
“ALTER EGO” è una creazione pensata alle donne contemporanee, alla continua ricerca di sé o di altri sé, anche attraverso il digitale, le tecnologie. è realizzata con il circuito di un hard disk e un tubo in lattice ricoperto di un elastico;
“EQUILIBRIO” rappresenta la metafora della ricerca dello stato di equilibrio fisico, emotivo, relazionale e non solo, che si ricerca e si costruisce nelle storie disegnate e videogiocate. È realizzata con tubi di gomma, filo d’acciaio e perla di acciaio;
“SCIAMANA” è dedicata alla guaritrice 2.0Le immagini, le tradizioni orali, le descrizioni storiche mostrano invocatrici, guaritrici, erboriste, divinatrici e oracolanti, danzatrici estatiche, donne che potevano cambiare aspetto (shapeshifters), viaggiatrici sciamaniche, sacerdotesse di antiche tradizioni, in ogni tempo e luogo del mondo. Nel nostro tempo le sciamane sono anche innovatrici, hanno anche sensibilità nuove, “digitali”, social: ecco, dunque, una collana realizzata con l’anima del cavo di rete per le stampanti e la mascherina di un mouse;
“FIAMMA” e “FIAMMETTA” sono due creazioni “fumettistiche”, una spilla e un anello, realizzate con una zip rosso fuoco rotta e fili di rame;
“SCAGLIE” è un bracciale ispirato ai mondi fanatasy con draghi e altre creature, realizzato con uno scarto di tenda da esterno;
“CLEOPATRA” è dedicata alla regina tra le regine, ispiratrice delle più famose storie e narrazioni. È realizzata con tubo dell’orto, filati e bottoni in velluto;
“ROTELLE” sono orecchini realizzati tagliando le pubblicità che contengono donne, pensate sempre come soggetto-oggetto da mettere in posa, e per questo usate e stereotipate… Tagliandole e trasformandole in un accessorio di bellezza è un po’ come compiere un gesto di ribellione culturale a tutto ciò…

Perché la bellezza di una donna non è data da un gioiello prezioso, ma dalla sua capacità di interpretare, indossare qualsiasi materiale come parte di sé, per dar vita a quell’intensa e unica esperienza del piacersi e piacere…

“Dancing tête-à-tetris with Motherboard è una mia installazione d’alta moda ispirata al mondo videoludico e creata appositamente per il Games Weeek di Milano, spiega Gabriella Parisi artista e stylist.
La creazione è un richiamo al videogame Tetris, che è entrato, assieme a una ristretta cerchia di fratelli di gioco, nell’immaginario popolare. Tetris, con i suoi famosi quadretti in cerca dell’incastro perfetto, accoglie lo spettatore sul tetris-carpet durante la mostra Neoludica. Art is a game 2011-1966 degli Eventi Collaterali della Biennale di Venezia.
Dancing tête-à-tetris with Motherboard è una creazione allegorica declinata nella moda, un vestito che richiama l’opulenza dei volumi settecenteschi, un punto di partenza che è la base su cui si ibrida una sinfonia di richiami all’universo videoludico ed elelettronico.
La parte anteriore dell’ampia gonna è lavorata a patchwork con vari riquadri di raso colorato che giocano a comporsi l’uno vicino all’altro come Tetris. La gonna ha un gioco di pieghe che crea un movimento di avvitamento che converge lungo la circonferenza vita.
Il bustino wireframe, in rete di bronzo, crea delle evoluzioni sinuose attorno al busto del manichino, abbracciando la vita e poi aprendosi come dei petali di fiore all’altezza del seno.
l'abito di Gabriella Parisi nell'edizione speciale Games Week 2011

Un bustino-scultura che vuole staccarsi dalla tradizione e sconfinare nel mondo quotidiano, eliminando la centenaria costrizione fatta di stecche, lacci e cuciture che costringono e ingabbiano il busto femminile.
Il reggiseno stesso è un circuito attraverso il quale scorre una nuova ventata di energia creativa con una bordura che disegna evoluzioni aeree, creando virtuosismi geometrici a fior di pelle che si incrociano nella forma quadrata, all’altezza del centro seno, come un chip elettronico.
Sulla schiena del manichino è applicata una demoboard ricamata a mano.
Dancing tête-à-tetris with Motherboard è un invito molto speciale a lasciarsi condurre, a passi di danza, tra le note lievi e giocose della creatività videoludica.
Non è forse la moda un gioco d’identità che oltrepassa il reale per costruire un nuovo io virtuale e, non è il gioco stesso una necessità imprescindibile della natura umana, un mettere in campo ed esperimentare sempre nuove forme di realtà e identità?”

Informazioni e news su:



L'Associazione   Culturale   e   Ricreativa   E-Ludo   LAB  -con sede a Siracusa- ha lo scopo di promuovere con progetti, eventi, iniziative editoriali e studio, tutti gli aspetti della cultura digitale.  L'Associazione si propone di creare progetti di sperimentazione nel campo della ludologia, studiare, creare, analizzare, mettere a  frutto le  nuove forme sociali,   comunicative, mediali, rituali, organizzative che il  mondo  dei nuovi media ed il mondo videoludico   sta  producendo  con inesauribile creatività.

L’arte è in gioco!!

>> Info e materiali fotografici per articoli e recensioni: scrivendo a info@e-ludo.it   neoludica@gmail.com



http://gioiellisos-tenibili.jimdo.com/    |      Facebook: GIOIELLI SOS-TENIBILI


Nessun commento:

Posta un commento